Sondaggi elettorali, la crescita di M5s e terzo polo favorisce il centrodestra: distanza incolmabile con il centrosinistra

Giacomo Andreoli

25 Agosto 2022 - 15:50

condividi

Secondo l’ultima rilevazione di Demopolis Fratelli d’Italia è il primo partito con il 24% dei consensi, segue il Partito Democratico al 22%, mentre avanzano Movimento 5 Stelle e terzo polo.

Sondaggi elettorali, la crescita di M5s e terzo polo favorisce il centrodestra: distanza incolmabile con il centrosinistra

Cresce nei sondaggi la distanza tra centrodestra e centrosinistra, con Movimento 5 Stelle e terzo polo che recuperano a discapito dell’alleanza progressista. In questo scenario Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia, assieme ai moderati di centrodestra, si avviano verso una vittoria schiacciante alle prossime elezioni politiche del 25 settembre.

Secondo l’ultima rilevazione di Demopolisad un mese dalle elezioni politiche, Fratelli d’Italia si confermerebbe oggi con il 24% primo partito nel Paese, con quasi un punto e mezzo di vantaggio sul Partito Democratico, posizionato al 22,6%. Al terzo posto, con il 14,5%, la Lega di Salvini, seguita dal Movimento 5 Stelle all’11%”.

La campagna elettorale entra nel vivo

Più distanti sarebbero Forza Italia (al 7%) e il terzo polo di Azione-Italia Viva (al 5,8%). La lista Sinistra-Verdi avrebbe invece il 3,7%, Italexit il 3,1%. A un mese giorni dal voto, quindi si attestano per il momento tra il 3% e l’1,5% +Europa, Impegno Civico di Di Maio, Noi Moderati di Lupi e Toti e Unione Popolare di De Magistris.

Secondo il direttore di Demopolis, Pietro Vento, «inizia adesso la fase decisiva della campagna elettorale». Tuttavia, a trenta giorni dalle elezioni, la coalizione di centrodestra, guidata al momento de facto da Giorgia Meloni, ha un vantaggio di oltre 16 punti percentuali sul centrosinistra di Enrico Letta. Se finisse così la quasi totalità dei collegi uninominali sarebbe conquistata dalla destra: la stima è di oltre l’85%.

Centrodestra davanti di oltre 16 punti

Anche guardando la supermedia dei sondaggi di Agi e Youtrend la distanza tra i due maggiori poli sembra quasi incolmabile. I dati sono i seguenti: Fdi al 24,3 (+0,3) Pd al 22,7 (-0,5), Lega al 13,4 (=), M5s al 10,9 (+0,5), Forza Italia all’8,4 (-0,2), terzo polo al 5,9 (+1,1), Verdi/Sinistra al 3,4 (-0,2), Italexit al 2,8 (=), +Europa al 2,3 (-0,3), NCI-Udc al 2,2 (+0,4), Impegno civico all’1,1 (-0,4).

Con questi numeri non entrerebbero in Parlamento né Italexit, né Unione Popolare. Il centrodestra avrebbe il 48,2% dei consensi contro il 29,5% del centrosinistra. Considerando anche i collegi uninominali, dunque, il primo polo conquisterebbe un’ampia maggioranza sia alla Camera che al Senato, avvicinandosi ai due terzi dei seggi totali.

Come viene realizzata la supermedia dei sondaggi

La Supermedia YouTrend/Agi è una media ponderata dei sondaggi nazionali sulle intenzioni di voto. L’ultima rilevazione, che include sondaggi realizzati dal 10 al 24 agosto, è stata fatta il giorno 24 agosto considerando i sondaggi che sono stati realizzati dagli istituti Demopolis (date di pubblicazione: 12 e 24 agosto), Emg (11 agosto), Noto (19 e 24 agosto) e Tecné (11 e 18 agosto).

Iscriviti a Money.it