Sciopero scuola 20 ottobre, ci sarà lezione?

Giorgia Bonamoneta

17/10/2023

È previsto uno sciopero generale dei trasporti e della scuola il 20 ottobre. Ci saranno le lezioni? Ecco tutte le info.

Sciopero scuola 20 ottobre, ci sarà lezione?

Per venerdì 20 ottobre è previsto uno sciopero generale di tutti i settori pubblici e privati, compreso il settore scolastico. Lo sciopero della scuola, previsto per il 20 ottobre, potrebbe coinvolgere anche le lezioni. Ci saranno regolari lezioni? Da annuncio sembrerebbe di no, ma a fare la differenza è la percentuale di rappresentatività, ovvero di adesione allo stesso sciopero.

Sciopero: il 20 ottobre previsto per il settore scuola

Il ministero dell’Istruzione e del Merito ha comunicato che nella giornata del 20 ottobre 2023 è previsto uno sciopero generale, proclamato da Adl Varese, Cub, Sgb, SI Cobas e Usi-Unione Sindacale Italiana. Questa, fondata nel 1912, coinvolge nello sciopero generale nazionale tutto il personale a tempo indeterminato e determinato aderente.

Lo sciopero interessa quindi il servizio pubblico dell’istruzione e, anche se le istituzioni scolastiche adotteranno delle soluzioni per garantire le lezioni, è possibile che per assenza di personale queste non avvengano regolarmente.

Ci saranno lezioni il 20 ottobre? La rappresentatività dello sciopero

Il comparto istruzione e ricerca, diviso nei sei sindacati rappresentativi (CISL FSUR, FLC CGIL, UIL Scuola RUA, SNALS Confsal, GILDA Unams e ANIEF), ha dato una provvisoria rappresentatività, prevista quindi anche per lo sciopero del 20 ottobre 2024.

Secondo la tabella del comparto istruzione e ricerca:

Organizzazione sindacale deleghe % confederazione
ANP 4.404 42,84% CIDA
FLC CGIL 1.552 15,10% CGIL
CISL FSUR 1.474 14,34% CISL
DIRIGENTI SCUOLA - DISCONF 1.032 10,04% CODIRP
FEDERAZIONE UIL SCUOLA RUA 712 6,93% UIL

Sciopero generale dei trasporti: fasce garantite

Ad aumentare il rischio di assenza di lezioni, se non è la rappresentatività dei sindacati del settore, è lo sciopero dei mezzi di trasporti. Questo infatti potrebbe creare disagi per chi deve raggiungere il posto di lavoro, scuola compresa.

Venerdì 20 ottobre è previsto lo sciopero generale per i treni e i mezzi di trasporto locale. Ecco le fasce di garanzia per i mezzi di trasporto nelle diverse città:

  • Roma: garantite le corse sull’intera rete da inizio servizio diurno alle ore 8.29 e dalle ore 17.01 alle ore 19.59;
  • Milano: non garantite le metropolitane solo dopo le 18, fino al termine del servizio e le linee di superficie dalle 8:45 alle 15 e dopo le 18, fino al termine del servizio;
  • Napoli: garantite nei giorni feriali le corse dalle ore 6 alle ore 9 del mattino e dalle ore 18 alle ore 21 della sera.

Attenzione: il personale del Gruppo FS sciopererà dalle 21.00 di giovedì 19 ottobre alle 21.00 di venerdì 20 ottobre. 

Presidi e manifestazioni: disagi nelle grandi città

Punti di riunione si aggiungono al disagio dello sciopero dei mezzi di trasporti e dei settori pubblici e privati. Sono infatti previsti presidi e manifestazioni in tutta Italia. Il numero dei partecipanti non è stato calcolato, ma la presenza nelle piazze e nelle strade tenderà a aumentare il traffico nei centri abitati.

I presidi e le manifestazioni sono previsti a:

  • Torino, Palazzo della Regione, dalle 10 alle 12.30;
  • Roma, Aeroporto di Fiumicino, Terminal 3 alle 10;
  • Firenze, Ospedale di Careggi dalle 9.30;
  • Catania, Assessorato alle Politiche sociali e Welfare dalle 10.30;
  • Genova, Prefettura dalle 9.30;
  • Carugate (Milano) Ikea dalle 10;
  • Monza all’Ospedale San Gerardo dalle 10;
  • Collegno (Torino) Ikea alle 6.30;
  • Savona, Prefettura 10-11.30;
  • Gricignano di Aversa (Caserta), Base Nato Contrada Boscariello dalle 10.

Da non perdere su Money.it

Argomenti

# Scuola

Iscriviti a Money.it