Sapete che rischiate una multa con l’aria condizionata accesa in auto?

Ilena D’Errico

21 Maggio 2024 - 22:31

Con l’aria condizionata accesa in auto rischiate una multa, ma soltanto in una particolare circostanza. Ecco quanto e qual è la sanzione.

Sapete che rischiate una multa con l’aria condizionata accesa in auto?

Sapevate che con l’aria condizionata in auto rischiate una multa? Probabilmente no, questa norma del Codice della Strada tende a sfuggire alla maggior parte dei conducenti e infatti appena arrivano le temperature più miti ecco fioccare le sanzioni. È però vero che non tutti devono rispettare le medesime regole. Non perché il Codice della Strada attui delle discriminazioni, ma perché i divieti e le limitazioni sull’accensione dell’aria condizionata in auto derivano dalla normativa sulla tutela ambientale e contro l’inquinamento atmosferico, il quale dipende dal tipo di motore. Vediamo quindi quali sono le regole da seguire, chi rischia la multa e a quanto ammonta la sanzione per l’uso dell’impianto di condizionamento in auto.

La multa per l’aria condizionata in auto

Come anticipato, l’esistenza di una sanzione contro l’utilizzo dell’aria condizionata in auto è motivata dalle norme sulla tutela dell’ambiente dalle emissioni inquinanti non necessarie. A questo scopo, l’articolo 157 del Codice della Strada vieta di tenere acceso l’impianto di condizionamento durante la sosta del veicolo. Lo stesso articolo definisce anche la sosta, come “la sospensione della marcia del veicolo protratta nel tempo, con possibilità di allontanamento da parte del conducente”. La fermata è invece relativa a esigenze molto brevi, come far salire o scendere dall’auto un passeggero, mentre il conducente è pronto a riprendere la marcia.

Nel momento in cui si ferma l’auto per un periodo prolungato è fatto obbligo di spegnere il motore e anche l’aria condizionata. Altrimenti, si rischia una multa da 223 a 444 euro. Non è tutto, perché questo divieto deriva da una direttiva europea (la 2007/46/CE) che è stata recepita dal Codice stradale italiano, dapprima con una sanzione inferiore (la multa andava da un minimo di 41 euro sino a un massimo di 168 euro) che è stata incrementata a seguito del peggioramento del tasso di inquinamento ambientale.

Potrebbe sembrare un dato irrilevante, ma in realtà è molto importante perché significa che si incontreranno regole piuttosto simili in tutti i paesi dell’Unione europea. È vietato tenere l’aria condizionata accesa in auto anche in Spagna e in Francia, tanto per citarne alcune. Di conseguenza, quando si viaggia è opportuno verificare qual è la normativa di riferimento, anche se cercare di diminuire le emissioni inquinanti superflue dovrebbe in ogni caso essere un obiettivo da perseguire per il benessere comune.

Chi rischia la multa per l’aria condizionata in auto

Come anticipato, non sempre l’utilizzo dell’aria condizionata in auto comporta una multa. L’accensione dell’impianto di condizionamento è lecita quando il veicolo è in movimento, così come durante le fermate, considerando l’eccezionale brevità di queste ultime. Il presupposto stesso di spegnere il motore sarebbe contrario alla natura della fermata, pertanto sarebbe del tutto paradossale un divieto in questo senso.

C’è un ulteriore elemento di cui tenere conto, ovvero la tipologia di motore. La legge parla chiaro, questo divieto si riferisce esclusivamente ai veicoli con motore termico, i quali emettono anidride carbonica che inquina l’ambiente. Ne consegue che i conducenti di auto elettriche possono derogare a questa limitazione.

Niente multa per chi ha l’auto elettrica

Le auto elettriche ovviamente non hanno un motore termico e pertanto non emettono anidride carbonica mentre sono accese. La legge non ha alcun interesse specifico nel vietare l’uso dell’aria condizionata in quanto tale, come già detto il motivo del divieto riguarda esclusivamente le emissioni inquinanti prodotte dalla combustione. Il Codice della Strada vieta di tenere il motore acceso durante la sosta e l’uso dell’aria condizionata è proprio il motivo principale per cui tanti conducenti cadono in questa abitudine dannosa.

Per le auto elettriche, invece, non c’è alcun problema. Non è obbligatorio lo spegnimento in sosta e anche quando l’auto è ferma è possibile continuare a usare l’aria condizionata. Non a caso, i modelli più accessoriati permettono perfino di accendere e regolare l’aria condizionata a distanza, così da trovare una temperatura già fissa e gradevole all’entrata nel veicolo. Ebbene, anche l’utilizzo di queste funzionalità è del tutto legittimo e non configura alcuna multa.

Iscriviti a Money.it

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo