Salvataggio Alitalia: la svolta in qualche ora

Il salvataggio di Alitalia verso la svolta: per Matteo Salvini è questione di ore

Salvataggio Alitalia: la svolta in qualche ora

Il salvataggio di Alitalia è cosa fatta per Matteo Salvini.

In un intervento di fronte alle telecamere di Porta a Porta, il Vice-premier e Ministro dell’Interno ha parlato di una svolta in dirittura d’arrivo nell’arco di qualche ora.

Se le sue dichiarazioni venissero confermate, la ex compagnia di bandiera potrebbe finalmente tirare un sospiro di sollievo. Il salvataggio di Alitalia ha tenuto a lungo con il fiato sospeso. Le ipotesi vagliate sono state molteplici, ma ora, secondo Salvini, il quadro si starebbe finalmente delineando.

Salvataggio Alitalia: a che punto siamo?

Sabato 15 giugno scadrà ufficialmente il termine per la presentazione dell’offerta definitiva di FS, che negli ultimi mesi ha lavorato alacremente per cercare di dar vita a una cordata in grado di salvare la ex compagnia di bandiera.

Fino ad ora a garantire il proprio intervento nel capitale della newco sono stati:

  • Ferrovie dello Stato: 30%
  • Delta Airlines: 15%
  • MEF: 15%.

Il tutto per una partecipazione complessiva del 60% che renderà indispensabile la ricerca di un quarto socio, pronto ad accollarsi anch’esso il salvataggio di Alitalia.

“Ci sono gli americani, Ferrovie dello Stato e si sta cercando un terzo partner. Si parla di Atlantia, che si occupa di infrastrutture e sarebbe un partner naturale. Non lo sto seguendo io, ma l’amico Di Maio, ma mi auguro che venga tutelato, al di là dei posti di lavoro, un business fondamentale”,

ha affermato Salvini, secondo cui la partita si chiuderà nell’arco di qualche ora.

Sul caso anche la citata Atlantia, che qualche ora dopo le dichiarazioni di Salvini ha smentito le ipotesi inerenti un accordo sul vettore.

“Sulla vicenda Alitalia la sua posizione non è cambiata rispetto alle ripetute dichiarazioni pubbliche del CEO, Giovanni Castellucci. Nessun fondamento, quindi, possono avere notizie circa presunti accordi, ancorché preliminari, per un’eventuale partecipazione alla newco.”

Resterà da comprendere proprio il fattore tempistica: il salvataggio di Alitalia riuscirà ad arrivare prima del 15 giugno o sarà necessaria un’altra proroga (la quarta)?

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Alitalia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.