Saipem: Cao, crisi è alle spalle, tempi maturi per dividendo

La crisi è alle spalle, è il momento di crescere. Indicazioni positive quelle che arrivano dalle dichiarazioni dell’Ad di Saipem, Stefano Cao.

Saipem: Cao, crisi è alle spalle, tempi maturi per dividendo

“La crisi è alle spalle, ora faremo i consolidatori”. A distanza di quattro anni dal lancio del piano di efficienza, l’Amministratore delegato di Saipem, Stefano Cao, si è detto ottimista sul futuro della società e sull’atteso ritorno al dividendo.

Per la cedola, che manca dal 2013, “aspettiamo –ha detto il manager nel corso di un’intervista rilasciata a Il Sole 24 Ore- di vedere il risultato di fine anno per poter valutare con il Cda una proposta per l’assemblea dei soci che possa andare eventualmente in questa direzione”.

Questo anche alla luce dell’andamento del debito che, a 6 miliardi nel 2016, a fine anno dovrebbe attestarsi a 800 milioni, contro il miliardo stimato in precedenza. “L’obiettivo di riduzione continua a essere una priorità, in linea con gli impegni presi con il mercato”.

Saipem: Cao, elaborata lista ristretta per partnership

Il piano “Fit for the future” ha fatto il suo dovere e ora Saipem “non solo ha ripreso a correre ma è già proiettata nel futuro”.

“Ora che l’orizzonte comincia a chiarirsi stiamo lavorando alle migliori opzioni per le attività di drilling. Saipem, dalle altre crisi, è sempre uscita come consolidatore”.

Ed a proposito di perforazione, non è un mistero che Saipem sia alla ricerca di un partner per le attività a terra (onshore). “Siamo alla ricerca di un partner e, dopo una serie di attente valutazioni, siamo arrivati a una lista ristretta di possibili opportunità”.

Saipem: Cao, Mozambico centrale nel processo di crescita

Nel corso della presentazione dei conti semestrali (Saipem top performer del Ftse Mib dopo risultati), “abbiamo poi anticipato al mercato di aver ricevuto l’aggiudicazione di progetti per circa un miliardo, condizionati però alla decisione finale di investimento dei nostri clienti”.

Tra le ultime acquisizioni, c’è il contratto in Mozambico (Saipem: nuovo contratto da $ 6 miliardi e il titolo vola in Borsa).

“Il Mozambico sarà nei prossimi anni uno dei Paesi centrali per Saipem, una nuova frontiera della nostra presenza globale”.

Azioni Saipem piatte rispetto a 12 mesi fa

Con il Ftse Mib in calo dell’1,26% a 21.435,79 punti, le azioni Saipem passano di mano a 4,423 euro, -0,92% sul dato precedente.

Le azioni nelle ultime cinque sedute sono salite di 4 punti percentuali e rispetto a 12 mesi fa non fanno registrare variazioni.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.