Risultati dell’esame avvocato 2017-2018: esiti e percentuali nelle ultime Corti d’Appello

Esame avvocato 2017-2018: sarà questa la settimana decisiva? Pubblicati gli esiti di Napoli, Palermo e Salerno, cresce l’attesa nelle altre Corti d’Appello.

Risultati dell'esame avvocato 2017-2018: esiti e percentuali nelle ultime Corti d'Appello

Esame avvocato 2017-2018: quella iniziata oggi - lunedì 2 luglio - potrebbe essere la settimana decisiva per completare il quadro degli ammessi all’orale, ultimo step necessario per conseguire l’abilitazione alla professione forense.

Questa mattina, ad esempio, sono usciti i risultati di Salerno e Palermo e nei prossimi giorni anche le Corti d’Appello mancanti dovrebbero fare altrettanto. I risultati pubblicati fino ad oggi confermano la tradizionale difficoltà dell’esame avvocato visto che nella maggior parte dei casi solo la metà dei candidati è stata ammessa alla prova successiva.

Nel dettaglio, al momento le Corti d’Appello ad aver pubblicato gli esiti sono le seguenti:

  • Firenze;
  • Bari;
  • Brescia;
  • Milano;
  • Roma;
  • Catanzaro;
  • Reggio Calabria;
  • Campobasso
  • Trieste
  • Napoli;
  • Perugia;
  • Cagliari;
  • Trento;
  • Torino;
  • Caltanissetta;
  • Genova;
  • Salerno;
  • Palermo.

Mancano all’appello, invece: Lecce, Potenza, Ancona, Messina, L’Aquila, Catania, Venezia e Bologna.

Noi comunque vi terremo aggiornati in tempo reale non appena ci saranno novità in merito nelle altre zone d’Italia, Nell’attesa è importante non rilassarsi continuando a studiare per l’eventuale colloquio orale, ultimo step necessario per conseguire l’abilitazione ed iscriversi all’albo professionale.

L’orale però va conquistato. Infatti ricordiamo che il risultato della prova scritta è vincolante per la selezione degli aspiranti avvocato che potranno accedere all’esame orale e definire così il conseguimento dell’abilitazione alla professione forense. Prova scritta che viene superata solo da chi ottiene un punteggio pari almeno a 90, con un punteggio non inferiore al 30 in almeno due prove.

Prima di andare avanti e vedere quali sono le Corti d’Appello ad aver pubblicato, ci sono indiscrezioni però per quanto riguarda le date dell’orale: nel dettaglio, questi dovrebbero svolgersi nel periodo che va dall’11 settembre al 9 novembre 2018.

Risultati pubblicati

Sono stati pubblicati i primi risultati dell’esame avvocato; è stata la Corte d’Appello di Firenze - per la quale gli elaborati sono stati corretti a Catanzaro - a svelare la percentuale di coloro che sono stati ammessi alla seconda fase dell’esame di abilitazione forense. Nel dettaglio, a Firenze su un totale di 958 candidati sono stati ammessi in 679, il 70,87% del totale (molto meglio dell’anno precedente). Più di 600 candidati, quindi, dovranno sostenere la prova orale, per la quale è stata estratta la lettera W.

A Bari, invece, i candidati che hanno superato le prove scritte sono 501, per una percentuale di poco superiore al 43%. Di seguito potete consultare l’elenco con i nominativi degli ammessi.

Elenco ammessi esame avvocato-Corte d’Appello di Bari
Clicca qui per scaricare l’elenco completo dei candidati che hanno sostenuto le prove scritte presso la Corte d’Appello di Bari ammessi alla prova orale.

Per quanto riguarda l’esame svolto presso la Corte di Appello di Brescia, hanno superato le prove scritte 266 candidati, con una percentuale del 55,88%. Per le prove orali è stata estratta la lettera S. Buono il risultato ottenuto dagli aspiranti avvocati della zona di Catanzaro; qui, infatti, più del 58% dei candidati sosterrà l’esame orale.

A Roma ammessi in 1.177, il 41% del totale, mentre a Perugia - dove è stata estratta la lettera D per gli orali - poco più del 33% ha passato l’esame scritto (125 in totale). Boom di esclusi a Napoli, dove su un totale di 4.195 praticanti ne sono stati ammessi 1.381.

A Campobasso ammessi in 80, 234 invece coloro che hanno superato l’esame sostenuto a Reggio Calabria. Infine a Trieste sono 91 i candidati che hanno superato le prove scritte. Pubblicati anche i risultati di Cagliari, Trento, Torino, Caltanissetta e Genova.

Le ultime a pubblicare sono state rispettivamente Salerno (359 ammessi all’orale) e Palermo (456).

Ecco una tabella - aggiornata al 2 luglio 2018 - di tutti i risultati pubblicati fino adesso e le relative percentuali degli ammessi:

TABELLA IN AGGIORNAMENTO
Luogo d’esame CorrezioneAmmessiPercentuale
GRUPPO A
Trento Campobasso 42 35,59%
Campobasso Trieste 80 49,07%
Caltanisseta Trento 55 25,58%
Trieste Caltanissetta 91 37,75%
GRUPPO B
Perugia Potenza 125 33%
Potenza Genova
Ancona Brescia
Messina Cagliari
Genova L’Aquila 180 41,18%
L’Aquila Ancona
Reggio Calabria Messina 234 47,74%
Cagliari Reggio Calabria 216 47,57%
Brescia Perugia 266 55,88%
GRUPPO C
Lecce Torino
Salerno Lecce 359 43,94%
Torino Catania 562 64,82%
Catania Salerno
GRUPPO D
Bari Firenze 501 49,60%
Firenze Catanzaro 679 70,87%
Catanzaro Bari 657 58,19%
Venezia Bologna
Palermo Venezia 456
Bologna Palermo
GRUPPO E
Roma Napoli 1.177 41,41%
Milano Roma 1.501 50,40%
Napoli Milano 1.381 32,92%

Dove vengono pubblicati i risultati?

I risultati saranno resi noti sulla pagina del Ministero della Giustizia dedicata all’esame avvocato previa identificazione tramite codice fiscale e password.

Ma i risultati saranno pubblicati anche sui siti ufficiali delle singole Corti D’Appello che già dagli inizi di giugno vengono presi d’assalto dagli aspiranti avvocati che vogliono conoscere l’esito del loro esame.

Ricordiamo che insieme all’uscita dei risultati verrà reso noto l’ordine in cui i candidati che vogliono iscriversi all’albo degli avvocati dovranno presentarsi per sostenere la prova orale a seconda dalla lettera di inizio sorteggiata il primo giorno delle prove scritte.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Esame avvocato

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.