Registratore telematico, proroga periodo transitorio e lotteria scontrini: novità nel DL Rilancio

Proroga periodo transitorio registratore telematico, ancora sospese le sanzioni sullo scontrino elettronico. Il decreto Rilancio rinvia al 2021 anche la lotteria degli scontrini, attesa dal prossimo 1° luglio.

Registratore telematico, proroga periodo transitorio e lotteria scontrini: novità nel DL Rilancio

Proroga periodo transitorio registratore telematico: sei mesi di moratoria per le sanzioni sullo scontrino elettronico, che partiranno a pieno regime solo dal 1° gennaio 2021.

La bozza del decreto Rilancio rinvia due degli appuntamenti IVA del secondo semestre 2020: accanto al registratore telematico, slitta anche la lotteria degli scontrini.

Dopo l’annuncio del Ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, nel corso dell’audizione sul DEF del 28 aprile 2020, la bozza del nuovo decreto economico contiene le prime conferme.

Per le partite IVA non ancora dotate di registratore telematico il decreto Rilancio prevede la proroga del periodo transitorio, in scadenza il prossimo 1° luglio 2020, con il conseguente rinvio del periodo di moratoria sulle sanzioni.

Una proroga che porta anche al rinvio della lotteria degli scontrini: si partirà dal 2021.

La bozza del decreto Rilancio contiene inoltre l’esenzione IVA sulle mascherine per tutto il 2020.

Registratore telematico, proroga periodo transitorio e rinvio lotteria degli scontrini al 2021: le novità del decreto Rilancio

Bisognerà attendere l’approvazione del testo del decreto Rilancio per avere conferme.

Quel che prevede ad oggi la bozza è una proroga del periodo transitorio e per l’acquisto del registratore telematico e, di conseguenza, del periodo di moratoria sulle sanzioni relative allo scontrino elettronico.

La fine del periodo transitorio, che ha consentito alle imprese di dotarsi del registratore telematico in tempi più ampi, è attualmente fissata al 1° luglio 2020: è questo attualmente il termine ultimo per la messa in funzione dei nuovi RT, necessari ai fini della memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri.

Il decreto Rilancio dovrebbe tuttavia prolungare il termine ultimo per l’avvio a regime dello scontrino elettronico, di modo di dare più tempo alle partite IVA per l’acquisto e la messa in funzione dei nuovi registratori di cassa.

Una proroga che riguarderebbe anche alla lotteria degli scontrini.

Lotteria degli scontrini verso la proroga: avvio il 1° gennaio 2021

La proroga del periodo transitorio e del termine ultimo per la messa in funzione dei nuovi registratori telematici porterebbe anche ad un rinvio della lotteria degli scontrini.

L’avvio della riffa di Stato, previsto attualmente dal 1° luglio 2020, potrebbe dunque esser prorogato al 1° gennaio 2021. Slitta una delle misure anti-evasione previste dalla scorsa Legge di Bilancio, considerando l’impossibilità tecnica degli esercenti di farsi trovar pronti per l’avvio della lotteria degli scontrini.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO

Termina il 07/12/2020

Come passerai questo Natale?

753 voti

VOTA ORA