Quanto siamo vicini alla catastrofe nucleare?

Giorgia Bonamoneta

24 Gennaio 2023 - 20:10

condividi

Gli scienziati atomici hanno aggiornato l’orologio che segna quanto siamo vicini alla catastrofe nucleare. Quanto manca alla mezzanotte?

Quanto siamo vicini alla catastrofe nucleare?

Quanto siamo vicino alla catastrofe nucleare? Secondo l’orologio dell’apocalisse, calcolato dalla rivista Bulletin of the Atomic Scientists, mancano appena 90 secondi. Ebbene sì, la guerra tra Russia e Ucraina ha diminuito la prospettiva di vita, avvicinando il mondo a una catastrofe nucleare o apocalisse. Nel 2020 l’orologio dell’apocalisse era stato impostato a 100 secondi dalla mezzanotte - questa l’unità di misura figurata con il quale vengono calcolati diversi elementi di crisi - ma i calcoli per il 2023 fanno scendere i secondi a 90 prima della mezzanotte.

Stiamo vivendo un momento di pericolo senza precedenti”, ha dichiarato Rachel Bronson presidente e SEO del Bulletin of the Atomic Scientists. La scelta di diminuire i secondi prima della mezzanotte non è una decisione che viene presa con leggerezza, perché i canali di comunicazione del gruppo di scienziati sono prima di tutto i leader mondiali.

A pesare sull’orologio dell’apocalisse non è stata soltanto la guerra in Ucraina, ma anche il cambiamento climatico, le minacce biologiche e la tecnologia distruttiva. Ognuno di questi aspetti però è stato fortemente esasperato dai rapporti tesi tra le due formazioni di mondo coinvolte nella guerra in Ucraina. Se siamo più vicini alla catastrofe e alla catastrofe nucleare è in parte colpa dell’invasione russa all’Ucraina e dell’aumento del rischio di escalation nucleare.

Quanto è vicina l’apocalisse? 90 secondi alla catastrofe nucleare

Il Consiglio per la scienza e la sicurezza della rivista Bulletin of the Atomic Scientists ha spostato le lancette dell’orologio dell’apocalisse di 10 secondi più vicine alla mezzanotte, ovvero alla catastrofe nucleare. Per il 2023 l’orologio segna infatti 90 secondi alla mezzanotte, il dato più vicino alla catastrofe globale che sia mai stato segnalato.

A determinare l’avanzamento delle lancette è stato il peggioramento di temi quali:

  • rischio nucleare
  • cambiamento climatico
  • minacce biologiche
  • tecnologia distruttiva

Ma quali sono le minacce e i moltiplicatori della catastrofe nucleare? Tra Russia e Stati Uniti non c’è più dialogo sulla riduzione delle armi nucleari e il trattato che le regola è in scadenza. Se il dialogo tra le due parti non inizia il prima possibile, potrebbe aumentare la sfiducia e la corsa agli armamenti nucleari in tutto il mondo.

A questa guerra fredda si aggiungono altri tasselli di instabilità, come la capacità nucleare in espansione della Cina e i numerosi test missilistici nucleari della Corea del Nord. Anche altri Paesi destano preoccupazione: l’Iran è sempre più vicino a una capacità nucleare - il sostegno da parte di Teheran alla guerra della Russia contro l’Ucraina complica il dialogo sul nucleare - così come India e Pakistan. Secondo gli scienziati atomici si stanno ponendo le basi per una nuova “terza era nucleare” di competizione e corsa agli armamenti.

Non solo nucleare: altri fattori di avvicinamento alla catastrofe

La situazione di instabilità globale non è data soltanto dal rischio nucleare. Gli effetti della guerra in Ucraina infatti minano gli sforzi contro il cambiamento climatico. È evidente infatti come con il blocco del petrolio e del gas russo molti Paesi hanno tentato di risolvere non con investimenti a lungo termine, quanto con una risposta immediata e quasi mai lungimirante alla carenza di energia. Nel 2022 infatti le emissioni globali di anidride carbonica derivata dalla combustione di combustibili fossili ha raggiunto picchi record.

Eventi devastanti causati dalla crisi climatica o da minacce biologiche non saranno più rari. Alle minacce biologiche per esempio il mondo è poco preparato. Tra incidenti di laboratorio, errori umani e scarsa capacità di far convivere ambiente umano e animale, è in arrivo un era di pandemia. Inoltre escalation della guerra in Ucraina pone molti altre minacce, con il rischio di una guerra biologica.

Come se non bastasse la disinformazione vede in questa fase di instabilità il proprio periodo d’oro. Anche in questo caso il rischio è non essere preparati alle conseguenze di una catastrofe.

Chi sono gli scienziati atomici e che cos’è l’orologio dell’apocalisse?

Gli scienziati atomici sono un gruppo di esperti in vari settori che forniscono competenze e prospettive per il futuro. Il Bulletin of the Atomic Scientists è una rivista fondata con lo scopo di dare un contributo informativo sulle armi atomiche al pubblico, ma soprattutto ai politici e ai leader che quelle armi possono sfruttare.

L’orologio dell’apocalisse è stato creato dalla rivista per avere un simbolo internazionale di vulnerabilità e comunicare i rischi di una catastrofe nucleare per l’umanità.

Argomenti

# Russia
# Guerra

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO