Quando arriva la multa: tempi di consegna del verbale

Dall’accertamento dell’infrazione alla notifica non devono passare più di 90 giorni; non esiste però un tempo prestabilito per l’arrivo della multa a casa, con i tempi di consegna che solitamente variano da 30 a 60 giorni.

Quando arriva la multa: tempi di consegna del verbale

Sei sicuro di aver commesso un’infrazione del Codice della Strada e sei in attesa dell’arrivo della multa; immaginiamo che la domanda che ti stai facendo in questo momento riguarda il tempo di consegna del verbale con cui viene notificata la multa.

Devi sapere però che non esiste un tempo preciso per l’arrivo della multa per un’infrazione del Codice della Strada; i tempi di consegna del verbale, infatti, variano a seconda di diversi fattori, e solitamente vanno dai 30 ai 60 giorni.

Non esiste quindi un tempo prestabilito per l’arrivo di una multa; esiste però un limite per l’invio della raccomandata, oltre il quale la notifica della multa è da considerare come nulla e quindi è possibile contestarla.

Quando arriva la multa a casa: termine di 90 giorni

Il termine di 90 giorni per l’arrivo di una multa vale nel caso di contestazione differita, ossia quando la violazione non viene immediatamente contestata per impossibilità degli agenti che hanno accertato l’infrazione del Codice della Strada.

Questo ad esempio è il caso delle multe per eccesso di velocità accertato dall’autovelox, o anche quelle per essere passati con il semaforo rosso e l’infrazione è stata rilevata dalla telecamera posta sull’apparecchio.

In questi casi il verbale contenente gli estremi dettagliati della violazione, nonché l’indicazione delle motivazioni per cui è stato impossibile contestare immediatamente l’infrazione al conducente del mezzo, viene spedito all’indirizzo del proprietario del veicolo, visto che non è stato possibile accertare l’identità del trasgressore (è possibile, infatti, che conducente e proprietario del veicolo fossero due persone differenti).

A tal proposito, come ampiamente anticipato, non esiste un tempo preciso per l’arrivo della multa a casa. Solitamente il verbale non impiega più di due mesi, ma è possibile che ci siano dei ritardi per una serie di motivi.

In ogni caso, l’importante è che la multa venga notificata entro 90 giorni dall’accertamento della violazione del Codice della Strada, pena la nullità del verbale. Per quanto riguarda i residenti all’estero, invece, la notifica va effettuata entro 360 giorni dall’accertamento.

È bene sottolineare come si calcola il termine di 90 giorni: si comincia a contare dal giorno successivo a quello della violazione e nel calcolo si tiene conto anche di eventuali giorni festivi compresi in questo periodo.

Tuttavia, qualora il termine dovesse coincidere con un giorno festivo, questo slitta al primo giorno utile successivo.

Inoltre, è bene precisare che il termine di 90 giorni si considera rispettato non quando la raccomandata con la multa viene consegnata al destinatario, bensì qualora l’organo che ha rilevato la contravvenzione abbia provveduto alla spedizione del verbale entro questo termine. Quindi il termine di 90 giorni va rispettato per l’invio della raccomandata, non per la consegna.

Quando arriva la multa a casa: termine di 100 giorni

Il discorso è differente per il caso di contestazione immediata dell’infrazione, ossia quando l’organo accertatore della violazione è riuscito a fermare e identificare l’automobilista consegnandogli immediatamente il verbale - compilato dall’agente stesso - dove sono indicati tutti i dati utili compreso l’importo della multa.

Il fatto che il verbale della multa sia stato consegnato direttamente al trasgressore, però, non è sufficiente; la normativa, infatti, stabilisce che anche in questo caso la multa va notificata per mezzo di posta raccomandata ad uno dei soggetti obbligati in solido. In questo caso però il termine entro il quale la multa deve arrivare a casa non è di 90, bensì di 100 giorni.

Per quanto riguarda il trasgressore residente all’estero, invece, il termine è sempre di 360 giorni dall’accertamento della violazione.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Multe

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.