Proroga fattura elettronica fino al 2024, forfettari compresi: le novità in arrivo

Rosaria Imparato

6 Aprile 2021 - 15:01

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Proroga fattura elettronica fino al 2024 ed estensione dell’obbligo anche per le partite IVA in regime forfettario: il Parlamento attende il via libera dall’Unione Europea.

Proroga fattura elettronica fino al 2024, forfettari compresi: le novità in arrivo

Fattura elettronica, obbligo verso la proroga fino al 2024 ed esteso anche alle partite IVA in regime forfettario.

Questa doppia estensione (temporale e di beneficiari) è stata richiesta dal Parlamento alla Commissione Europea. Si attende quindi il via libera da parte dell’Unione Europea.

Con questa “mossa” del Fisco italiano si continuerebbe la lotta all’evasione, monitorando il fatturato su tutto il territorio nazionale. Nel frattempo rimane da sciogliere il nodo sulla protezione dei dati personali.

Fattura elettronica, proroga fino al 2024 e anche per i forfettari: le novità in arrivo

Il Fisco italiano punta a prorogare l’obbligo di fatturazione elettronica per altri tre anni, quindi fino al 2024.

Ma il via libera da parte dell’Unione Europea non riguarda solo l’estensione temporale: la volontà infatti è anche quella di inglobare tra le partite IVA obbligate all’adempimento anche quelle in regime forfettario.

Si tratta di circa 1,5 milioni di autonomi, professionisti e ditte individuali che in questo momento beneficiano della flat tax al 15% (o al 5% se start up) che finora invece erano esentati dall’obbligo.

Per ora, sono esentati (oltre a chi è in regime forfettario o dei minimi) anche i piccoli produttori agricoli. Inoltre, l’esonero vale anche per le e-fatture verso la Pubblica Amministrazione.

Fattura elettronica, proroga ed estensione ai forfettari per la lotta all’evasione

A favore della proroga fino al 2024 e dell’estensione dell’obbligo anche ai forfettari ci sono due questioni.

La prima, come riportato dal direttore generale delle Finanze Fabrizia Lapecorella a deputati e senatori, è che l’introduzione dell’obbligo della fattura elettronica non ha generato particolari criticità: gli operatori economici, anche grazie ai servizi gratuiti delle Entrate, sono riusciti ad adeguare rapidamente i propri sistemi.

La seconda questione è che grazie all’obbligo di fatturazione elettronica si riesce a monitorare il fatturato prodotto sull’intero territorio nazionale, dando così man forte alla lotta all’evasione.

Proroga fattura elettronica fino al 2024 anche ai forfettari: il nodo privacy

Non è la prima volta che si parla di estensione dell’obbligo di fatturazione elettronica anche ai forfettari: se ne era discusso già in fase di approvazione della Legge di Bilancio 2020. Alla fine si optò per la scelta del contribuente in cambio di un meccanismo di premialità.

Un altro argomento su cui si continua a discutere è la protezione dei dati personali. Tra Agenzia delle Entrate e Garante della Privacy, infatti, ancora non si è trovata la quadratura del cerchio per il provvedimento sulla conservazione di tutti i dati contenuti nelle fatture elettroniche per otto anni.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories