Decreto Agosto, proroga esenzione Tosap e Cosap per tutto il 2020

Proroga esenzione Tosap e Cosap fino al 31 dicembre 2020: la novità è contenuta nel decreto Agosto, che conferma la sospensione per tutti i mesi restanti dell’anno.

Decreto Agosto, proroga esenzione Tosap e Cosap per tutto il 2020

Tosap e Cosap, proroga dell’esenzione fino al 31 dicembre 2020: la novità è parte delle misure fiscali del decreto Agosto.

La manvora economica d’estate prolunga la durata della sospensione dal versamento della tassa e del canone per l’occupazione del suolo pubblico, già fissata al 31 ottobre.

Col decreto Agosto vengono poi riprogrammate le scadenze fiscali, i versamenti tributari e dei contributi, accanto alla proroga della sospensione di pignoramenti e cartelle esattoriali, fino al 15 ottobre 2020.

Decreto Agosto, proroga esenzione Tosap e Cosap per tutto il 2020

C’era grande attesa per il decreto Agosto, provvedimento che contiene una serie di importanti agevolazioni per le imprese, con un focus sugli incentivi alle nuove assunzioni.

Nella manovra d’estate c’è molta attenzione agli appuntamenti con la riscossione e con i versamenti fiscali.

Accanto alla rateizzazione lunga delle imposte sospese, il decreto Agosto prevede anche la proroga dell’esenzione della Tosap e della Cosap, rispettivamente tassa e canone di occupazione del suolo pubblico. La sospensione sarà valida per tutto il 2020.

Si attende la pubblicazione del testo ufficiale del decreto Agosto per ulteriori dettagli.

Proroga esenzione Tosap e non solo: gli aiuti ai ristoranti

Il settore della ristorazione è uno di quelli maggiormente colpiti dalla crisi economica: gli italiani mangiano fuori più raramente, e questo oltre a mettere in difficoltà i ristoranti, è un problema per tutta la filiera.

Da questo presupposto parte la proposta della ministra delle Politiche Agricole Teresa Bellanova: 5.000 euro di contributi a fondo perduto per ristoranti e pizzerie, da spendere per l’acquisto di prodotti agroalimentari italiani.

Con questo bonus si darebbe una mano sia ai ristoranti che a tutta la filiera italiana, instaurando un circolo virtuoso tra le imprese.

Non ha trovato spazio nel decreto agosto, invece, il bonus consumi, che avrebbe consentito ai contribuenti di avere uno sconto del 20% su acquisti in determinati settori, come l’abbigliamento e gli elettrodomestici, ma anche la ristorazione.

Resta in via residuale il bonus bancomat, ovvero il fondo per il cashback. Per i dettagli si attendono i decreti attuativi del MEF.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories