Prezzo del petrolio: le previsioni 2020

Le previsioni 2020 sul prezzo del petrolio: dove si dirigeranno le quotazioni di Brent e WTI?

Prezzo del petrolio: le previsioni 2020

Le previsioni 2020 sul prezzo del petrolio sono già state formulate da diversi analisti, desiderosi di sapere in che direzione si muoveranno la quotazione del WTI e quella del Brent nei prossimi mesi.

L’anno che si sta per concludere è risultato abbastanza positivo per l’oro nero, sia per quello del Mare del Nord sia per il texano.
In entrambi i casi le quotazioni hanno guadagnato terreno, non senza aver attraversato momenti difficili - si pensi soltanto all’impatto della guerra commerciale e dei conflitti geopolitici. Anche per questo il mercato si è sin da subito interessato alle previsioni 2020 sul prezzo del petrolio. Le ultime decisioni dell’OPEC hanno condizionato in maniera decisa le più recenti stime degli analisti.

Prezzo del petrolio: le previsioni 2020 di Goldman Sachs

All’inizio di dicembre, i Paesi produttori interni ed esterni all’OPEC hanno deciso di incrementare i tagli esistenti fino a marzo 2020. Come previsto, la scelta di ridurre ancora l’offerta di greggio ha avuto un impatto dirompente sulle quotazioni di Brent e WTI che hanno imboccato prepotentemente la via del rialzo.

Il meeting di Vienna ha imposto a Goldman Sachs di rivedere le proprie previsioni 2020 sul prezzo del petrolio. Gli analisti, nello specifico, hanno alzato le stime sul Brent da $60 a $63 al barile, mentre hanno portato quelle sul WTI da $55,5 a $58,5.

L’idea è che i tagli alla produzione ridurranno la quantità di greggio offerta sul mercato e, allo stesso tempo, limeranno progressivamente il livello delle scorte. Un trend che potrebbe portare a un nuovo apprezzamento delle quotazioni.

Due Paesi da monitorare

Alcuni osservatori hanno legato le proprie previsioni 2020 sul prezzo del petrolio al comportamento di due Paesi specifici, la Cina e l’India che, come ha fatto notare John Kemp da Reuters, assieme rappresentano un quinto dell’intera quantità di oil consumata a livello globale.

La domanda di greggio è avanzata molto più velocemente in entrambe le economie dal 2008 in poi. Il tasso di crescita rilevato a Pechino è stato del 5,5% mentre in India si è attestato al 5,1%. Per contro negli Stati Uniti la domanda ha messo a segno un più contenuto 0,5% nel medesimo arco di tempo.

Per sintetizzare, secondo alcune previsioni, la grande esposizione al mercato di determinati Paesi potrebbe rappresentare un driver importante per le quotazioni.

Occhio al clima

Secondo le previsioni 2020 di S&P Global Platts, il prezzo del petrolio sarà influenzato anche dai cosiddetti eventi climatici estremi. Già nel 2019 le inondazioni hanno interrotto la semina e la raccolta negli Stati Uniti, impattando sull’attività economica e sui prezzi dell’etanolo, mentre un monsone in India ha avuto un effetto evidente sulla domanda.

Uragani e tifoni, ma più in generale eventi particolarmente gravi, avranno sempre più probabilità di frenare anche la crescita economica.

Diversi elementi, compresa la discesa delle scorte e i tagli OPEC, faranno decollare i prezzi all’inizio dell’anno. Il prezzo del petrolio Brent sfonderà la soglia dei $65 mentre il WTI arriverà intorno a quota $60.

Poi, verso la fine dell’anno, le quotazioni sperimenteranno una nuova flessione rispettivamente nella parte bassa dei $60 e nella parte alta dei $50.

Le previsioni di JP Morgan

Anche in questo caso gli analisti si sono mostrati piuttosto ottimisti sul prossimo andamento delle quotazioni. La crescita economica nei mercati emergenti e i tagli dell’OPEC+ aiuteranno l’oro nero ad avanzare nei prossimi mesi.

Da queste considerazioni la scelta di rivedere le stime sul Brent da $59 a $64,5 e quelle sul WTI a $60 per l’anno che si sta per aprire. Nel 2021 invece le quotazioni si affievoliranno rispettivamente su $61,5 e $57,5.

Secondo le previsioni 2020 sul prezzo del petrolio, insomma, almeno l’inizio dell’anno in arrivo si rivelerà positivo sia per la quotazione del WTI che quella del Brent.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Petrolio

Argomenti:

Brent Petrolio WTI

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.