Prezzi benzina: continua il calo in Italia grazie al taglio delle accise

Marco Lasala

29 Luglio 2022 - 09:36

condividi

Continua a calare il prezzo della benzina, la decisa azione del Governo con il prolungamento del taglio delle accise ha consentito di calmierare i prezzi.

Continuano a calare i prezzi della benzina e diesel, secondo i dati raccolti dal Quotidiano Energia e dai comunicati pervenuti dai gestori dell’Osservaprezzi del MISE, il prezzo medio alla pompa self è di 1,9 euro al litro (benzina).

Scende anche il prezzo del diesel, sempre alla pompa self, la media è di 1,87 al litro, con oscillazioni tra 1,86 e 1,88, mentre il prezzo benzina servito è sensibilmente più alto con una media di 2,05 e con oscillazioni che vanno da 1,98 a 2,1 euro al litro.

Osservaprezzi carburante Osservaprezzi carburante Luglio 2022

Il prolungamento del taglio delle accise sta così limitando l’aumento dei prezzi della benzina

Il taglio delle accise è stato prorogato fino al 21 agosto, una misura quella messa in campo dal Governo Draghi che ha consentito di contenere il costo del carburante, alla luce anche di quanto accaduto nei mesi scorsi, dove si era arrivati a sfiorare i 2,3 euro per un litro di benzina,

La guerra in corso tra Russia e Ucraina, di certo non sta favorendo il tutto, anzi, con una manovra da un miliardo di euro, il Governo ha deciso di tagliare, su di un litro di benzina, 30 centesimi.

Anche i prezzi del metano si sono assestati, la media è di 2 euro, con oscillazioni fino a a 2,839 euro, mentre quelli per il GPL si assestano tra 0,82 e 0,84 euro/litro.

Osservaprezzi carburante Osservaprezzi carburante Luglio 2022

Argomenti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it