Meteo, caldo record e picchi oltre i 40 gradi: “Quest’anno temperature più alte del 2003”. Parla Corazzon (3BMeteo)

Stefano Rizzuti

13/07/2022

14/07/2022 - 14:33

condividi

La prossima settimana si toccheranno temperature intorno ai 40 gradi in diverse zone d’Italia e il rischio di un anno da caldo record, più del 2003, è reale: l’intervista a Paolo Corazzon (3BMeteo).

Meteo, caldo record e picchi oltre i 40 gradi: “Quest'anno temperature più alte del 2003”. Parla Corazzon (3BMeteo)

Il caldo è già tornato in molte Regioni e da venerdì riguarderà praticamente tutta l’Italia. Ma il peggio deve ancora venire, perché nella prossima settimana, quella che inizierà il 18 luglio, le temperature saliranno ancora e saranno intorno ai 40 gradi in tantissime zone d’Italia.

Il caldo record dei prossimi giorni viene confermato in un’intervista a Money.it anche da Paolo Corazzon, meteorologo di 3BMeteo. E non solo, perché anche nelle settimane successive di luglio e agosto - per quanto sia ancora presto per avere previsioni precise - il caldo potrebbe non attenuarsi. Tanto che l’ipotesi che il 2022 sia l’anno più caldo, persino più del 2003, è tutt’altro che remota.

Andiamo davvero incontro a un caldo record la prossima settimana?
Effettivamente la settimana prossima le temperature risaliranno parecchio, anche se dire in anticipo che supereremo dei record non si può, non ne siamo certi oggi. Ma i dati che abbiamo a disposizione ci dicono che in varie località in Italia raggiungeremo i 38-40 gradi. Quindi saranno giorni bollenti. Poi magari dei record li batteremo, già quest’estate è successo: nell’ultima settimana di giugno a Roma c’erano 40 gradi, non è mai successo prima. Quindi non è così lontana l’ipotesi di altri record, ma prima si deve aspettare di batterli. D’altronde è un’estate rovente e non è la prima volta che quest’estate le temperature sono alte, già da metà maggio abbiamo vissuto fasi particolarmente calde e così anche giugno e luglio.

Da quando aumenteranno le temperature?
Già al Centro-Nord iniziamo a sudare un pochino: nel Lazio, in Toscana, nella pianura padana raggiungiamo già i 35 all’ombra. Da venerdì scatta una fase intensa di caldo, inizialmente più al Centro-Nord. Al Sud fino a venerdì ci saranno temperature accettabili, poi dal weekend inizieranno a salire.

Quando ci sarà il picco?
La settimana prossima ogni giorno sarà uguale all’altro, da lunedì a sabato ogni giornata sarà rovente. Parlare di picco per una singola giornata non avrebbe senso. Da venerdì per 7-8 giorni sarà particolarmente caldo, il picco sarà l’intera settimana.

Quanto sono più alte le temperature rispetto alle medie del periodo?
Le medie climatiche si fanno su periodi lunghi, di 20-30 anni. Nel lungo periodo siamo effettivamente di gran lunga sopra la media. Invece rispetto agli ultimi anni siamo poco al di sopra della media perché nell’ultimo periodo le estati sono già più calde rispetto al passato. Il 2022 è un anno particolarmente caldo: si parla spesso del record del 2003, se andiamo avanti così possiamo battere quel record.

Per quanto ancora sia presto per prevederlo con certezza, cosa potrebbe succedere nel resto dell’estate?
La certezza è sul periodo di 10-15 giorni, poi possiamo fare delle previsioni a lunga distanza che possono avere degli errori. Quindi dobbiamo prenderle con le pinze, ma temo che anche agosto sarà secco, senza precipitazioni e con temperature mediamente alte. Quindi il rischio è che si sudi ancora, non è certo ma le indicazioni che abbiamo dicono che agosto sarà molto caldo. Quindi il 2022 rischia di battere ogni record.

Argomenti

# Italia
# estate

Iscriviti a Money.it