Stop al caldo torrido, ma non è una buona notizia: in arrivo forte maltempo, ecco dove

Alessandro Nuzzo

05/07/2022

05/07/2022 - 18:20

condividi

Il caldo ha le ore contate su gran parte della nostra Penisola. Previsto un brusco calo delle temperature e fenomeni atmosferici anche di forte intensità.

Stop al caldo torrido, ma non è una buona notizia: in arrivo forte maltempo, ecco dove

L’ondata di calore che sta interessando il nostro paese ormai da un mese è destinato ad una tregua. Nelle prossime ore infatti stando alle previsioni dei meteorologi sull’Italia dovrebbe arrivare l’anticiclone delle Azzorre che non si vedeva da anni.

Ma se da un lato questo comporterà una riduzione delle temperature dando modo alle persone di rinfrescarsi, dall’altro porterà una forte ondata di maltempo con precipitazioni che in alcune zone potranno anche avere carattere di rovesci a forte intensità.

Vediamo le previsioni per i prossimi giorni e quali saranno i territori più a rischio.

Arriva l’anticiclone delle Azzorre: freddo e temporali sull’Italia

Ancora poche ore e l’anticiclone africano responsabile dell’ondata di gran caldo di questo periodo scomparirà rimpiazzato da quello delle Azzorre in arrivo dal nord Europa che scenderà fin sopra la nostra Penisola portando una ventata di aria fresca.

In Italia l’ondata di fresco entrerà dalla Porta della Bora per poi espandersi in tutto il paese. E la notizia positiva sarà un calo di temperature che raggiungerà valori più freschi con un crollo anche di 15-20°.

Le regioni che saranno maggiormente interessate dal crollo termico saranno: Marche, Abruzzo, Molise e Puglia dove la massima di giorno potrebbe non superare i 24-25°. Sul resto d’Italia il calo delle temperature sarà più contenuto assestandosi sui 3-6° gradi in meno. Quanto basta per riportare il livello nella norma stagionale dando una tregua dall’afa.

Il problema è che l’incrocio tra l’aria fredda del nord e l’aria rovente dell’anticiclone africano potrebbero scatenare forti temporali e grandine.

Questi potranno essere in alcune zone anche molto violenti generando anche trombe d’aria e la grandine potrebbe cadere in grandi dimensioni causando non pochi danni.

Le previsioni dei prossimi giorni

A partire dalla giornata di oggi martedì 5 luglio al nord inizierà già un po’ di instabilità sul Triveneto e Lombardia con temporali in altura e in nottata anche in pianura. Al centro lieve calo delle temperature mentre al cud ci sarà ancora gran caldo e afa con picchi di 39-42°.

Domani giornata di calma apparente anche se le temperature saranno lievemente più fresche al nordest e al centro. Al sud invece ancora sole e caldo.

Da giovedì 7 si inizieranno a vedere gli effetti dell’anticiclone delle Azzorre visto che peggiora il meteo soprattutto sul Triveneto con l’ingresso dalla Bora. Temporali soprattutto sui rilievi al centro con brusco calo termico. Anche il sud sarà interessato da un peggioramento soprattutto sugli appennini con alcuni temporali che localmente potranno essere anche molto forti.

La situazione si ripeterà nella giornata di venerdì mentre il prossimo fine settimana sarà soleggiato ma con temperature più gradevoli e quindi un caldo più sopportabile.

Sarà importante leggere attentamente nei prossimi giorni anche i bollettini della protezione civile regionale che chiarirà quali saranno i territori che potranno essere maggiormente interessati da rovesci di grave intensità.

Piogge che potrebbero portare un po’ di tregua anche al pericolo siccità che si fa sempre più serio nel nostro paese. Una tregua momentanea con il Governo che però è corso ai ripari nelle scorse ore decretando lo stato di emergenza per 5 regioni maggiormente a rischio. Esse sono: Emilia Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Veneto e Piemonte. Stanziati oltre 35 milioni di euro per far fronte all’emergenza.

Argomenti

Iscriviti a Money.it