Pensioni: ufficiale il nuovo calendario del cedolino di aprile

Pensione di aprile: ufficiale il nuovo calendario dei pagamenti, vantaggi per chi preleva dai Postamat. Si seguirà il criterio dell’ordine alfabetico.

Pensioni: ufficiale il nuovo calendario del cedolino di aprile

Pensioni: finalmente è stata fatta chiarezza sulle date in cui verrà pagato il cedolino di aprile.

Come più volte spiegato, infatti, un cambio nel calendario era necessario per evitare assembramenti all’interno e agli esterni degli uffici postali. Ebbene, dopo avervi anticipato che ci saranno vantaggi per coloro che possono ritirare la pensione in contanti, ecco che finalmente possiamo svelarvi il calendario dei pagamenti del cedolino di aprile.

È stato il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Nunzia Catalfo, a fare chiarezza in merito, confermando le anticipazioni date da noi di Money.it nei giorni scorsi: il calendario dei pagamenti verrà distribuito su più giornate seguendo il criterio dell’ordine alfabetico. Lo stesso calendario è stato poi ufficializzato da Poste Italiane.

Inoltre, novità dell’ultima ora, modifiche al calendario dei pagamenti sono state apportate anche per il cedolino di maggio e per quello di giugno, a conferma che anche nei prossimi mesi bisognerà adottare misure per limitare il contagio.

Ed è per questo che, come spiegato da Poste Italiane tramite un comunicato pubblicato in queste ore, per ritirare la pensione bisognerà:

  • entrare in ufficio solo quando esce il cliente precedente;
  • mantenere un metro di distanza sia dalle altre persone nell’ufficio che nella fila;
  • indossare la mascherina (se in possesso).

Fatta chiarezza sulle indicazioni date da Poste Italiane, possiamo vedere quali sono le nuove date in cui verrà erogato il rateo di aprile.

Pensione di aprile: tutte le novità

INPS, Poste Italiane e Ministero del Lavoro in questi giorni hanno lavorato per trovare una soluzione per evitare gli affollamenti presso gli uffici postali per coloro che hanno necessità di ritirare la pensione in contanti.

Nel dettaglio, a partire da questo mese - e anche per i prossimi due - il pagamento delle pensioni (per alcune categorie) verrà scaglionato su diverse giornate.

La novità, però, non interessa coloro che ricevono la pensione su conto corrente bancario: per questi, infatti, il giorno di paga dell’assegno pensionistico resta il 1° aprile.

Ad essere interessati da questo cambiamento nel calendario dei pagamenti delle pensioni, quindi, sono solamente coloro che ritirano dallo sportello, presso gli sportelli di Poste Italiane, in tutta Italia. Per questi, infatti, il pagamento delle pensioni seguirà una timeline ben definita, stilata seguendo il criterio dell’ordine alfabetico.

Pensione di aprile: le nuove date di pagamento

Come spiegato dal Ministero dell’Istruzione nell’infografica riepilogativa (che trovate di seguito), un cambio del calendario è stato necessario al fine di rispettare le disposizioni in vigore per contenere il contagio da Coronavirus e salvaguardare la salute delle persone più anziane e dei dipendenti delle Poste.

Ebbene, per coloro che hanno intenzione di ritirare la pensione in contanti il nuovo calendario che seguiranno gli uffici postali (qui i nuovi orari) è il seguente:

  • giovedì 26 marzo: pensione pagata a chi ha il cognome che inizia dalla A alla B;
  • venerdì 27 marzo: pensione pagata a chi ha il cognome che inizia dalla C alla D;
  • sabato 28 marzo (mattina): pensione pagata a chi ha il cognome che inizia dalla E alla K;
  • lunedì 30 marzo: pensione pagata a chi ha il cognome che inizia dalla L alla O;
  • martedì 31 marzo: pensione pagata a chi ha il cognome che inizia dalla P alla R;
  • mercoledì 1° aprile: pensione pagata a chi ha il cognome che inizia dalla S alla Z.

Mercoledì 1° aprile ci sarà anche il pagamento per coloro che hanno la pensione accreditata sul conto corrente bancario, indipendentemente dall’iniziale del cognome.

Inoltre, come spiegato da Poste Italiane, nella giornata di giovedì 26 marzo sarà erogata la pensione per i titolari di Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution, i quali potranno prelevare la pensione in contanti da uno degli oltre 7.000 Postamat ATM presenti sul territorio (si consiglia quello più vicino alla propria zona di residenza) senza necessità di recarsi allo sportello.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Pensione

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.