Parmigiano Reggiano da record: affari da 2,4 miliardi

Parmigiano Reggiano: 2018 da record. Cresce la produzione e il giro d’affari

Parmigiano Reggiano da record: affari da 2,4 miliardi

Il comparto Parmigiano Reggiano continua a stabilire nuovi record. Nel 2018 ha registrato una crescita della produzione Dop dell’1,35% rispetto al 2017 e con 3,7 milioni di forme, circa 148 mila tonnellate, prodotte nel 2018 ha raggiunto il livello più elevato nella storia del Parmigiano Reggiano.

Come rivela l’azienda, il giro d’affari al consumo ha raggiunto i 2,4 miliardi di euro per la denominazione di origine protetta, che conquista sempre di più i Paesi esteri.

Soddisfatto Nicola Bertinelli, Presidente del Consorzio Parmigiano Reggiano:

“Il Parmigiano Reggiano continua a crescere e ad allargare il proprio mercato. Anche il 2018 è stato un anno positivo: abbiamo registrato un incremento in termini di produzione (+1,35), quotazioni (+2%) ed export (+5,5%). In particolare, nonostante ci sia stato un aumento di offerta di prodotto sul mercato, il prezzo si è attestato intorno ai 10 euro al kg (Parmigiano Reggiano 12 mesi da caseificio produttore, prezzo medio alla produzione).”

Parmigiano Reggiano: l’importanza dell’export

E come sottolineato da Nicola Bertinelli, oltre ad essere il fattore più in crescita, l’export rappresenta una quota fondamentale di mercato per il Parmigiano Reggiano, ossia, il 40%. L’altro 60% è invece rappresentato dall’Italia.

La Francia con 11.333 tonnellate è senza dubbio il primo mercato di sbocco del comparto Parmigiano Reggiano. Dietro gli Stati Uniti con 10.439 tonnellate e la Germania con 9.471 tonnellate.

Importanti anche le quote registrate in Regno Unito (6.490 tonnellate) e in Canada (3.030 tonnellate). Essi infatti chiudono la top 5 dei Paesi più importanti per l’export del Parmigiano Reggiano.

Inoltre, la Francia fa segnare una notevole crescita: +12,6%, bene anche il Regno Unito: +2,2%. Frena invece la Germania anche a causa della concorrenza di prodotti similiari: -4,4%.

La soddisfazione più grande per il comparto Parmigiano Reggiano arriva dal Canada. Grazie agli accordi Ceta, si è registrata nel 2018 una crescita del 17,7%.
Rosee anche le prospettive future per il 2019. Secondo le previsioni, il Parmigiano Reggiano andrà incontro a un ulteriore incremento della produzione che porterà il numero delle forme a superare quota 3,75 milioni.

E proprio per questo e quindi per fare crescere la domanda, il bilancio preventivo del Consorzio ha previsto un investimento in comunicazione pari a oltre 24 milioni di euro destinati a sviluppare le vendite in Italia e all’estero: 1,5 milioni in più rispetto all’anno precedente.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Parmigiano Reggiano

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.