Allarme Omicron, torna l’obbligo di mascherina e quarta dose: ecco quando

Emiliana Costa

04/04/2022

04/04/2022 - 10:59

condividi

In Italia il virus ha ripreso la sua corsa e le riaperture potrebbero subire una battuta d’arresto. Il ministro Speranza ha parlato di obbligo di mascherina e quarta dose. Ecco cosa sta succedendo.

Allarme Omicron, torna l'obbligo di mascherina e quarta dose: ecco quando

Il 31 marzo è terminato lo stato d’emergenza Covid (durato due anni e due mesi) ed è iniziata la fase di convivenza con il virus. Dal 1° aprile, dunque, è scattata la road map delle riaperture che prevede un graduale abbandono delle misure di contenimento utilizzate finora. Dal green pass - che dovrebbe essere abolito il 1° maggio - alle mascherine.

Per quanto riguarda queste ultime, al momento permane l’obbligo di indossarle nei luoghi al chiuso. Obbligo che, come quello del certificato verde, dovrebbe decadere dal 1° maggio. Ma potrebbe non essere così, con l’obbligo di mascherine al chiuso prorogato oltre la data stabilita.

A lanciare l’allarme il ministro della Salute Roberto Speranza, che ha commentato la situazione epidemiologica in Italia (e la recente impennata di contagi). Non solo. Il ministro è tornato a parlare della quarta dose di vaccino. Entriamo nel dettaglio.

Mascherine al chiuso anche a maggio? La posizione di Speranza

Addio mascherine al chiuso da maggio? Non è detto. Nella terza decade di aprile è in programma una valutazione relativa all’uso delle mascherine per capire come orientarsi a partire dal 1° maggio. Data attualmente prevista per la fine dell’obbligo nei luoghi al chiuso. Ad annunciarlo, il ministro della Salute Roberto Speranza, nel corso di un’intervista nella trasmissione Mezz’ora in più di Rai 3.

«Continuo a considerare le mascherine fondamentali - ha spiegato Speranza -. In questo momento sono obbligatorie al chiuso e ne valuteremo l’utilizzo nella terza decade di aprile, per capire bene quali scelte compiere dal 1° maggio». In base alla curva epidemiologica, si deciderà se prorogare l’obbligo di mascherina al chiuso anche in estate.

Quarta dose in arrivo? Ecco cosa accadrà

Novità in arrivo anche per quanto riguarda la quarta dose di vaccino. In settimana è attesa un’indicazione condivisa della Commissione Europea. Spiega il ministro Speranza: «Sulla quarta dose penso che a livello europeo abbiamo fatto una scelta giusta: martedì scorso c’è stata la riunione dei ministri della Salute e, su mia proposta, la Commissione Europea in settimana darà un’indicazione condivisa. Tutti i Paesi, come sempre avviene, stanno studiando e stanno approfondendo i dati. Si rischiava che ognuno decidesse una cosa diversa».

E conclude: «Nessun Paese pensa a una quarta dose per tutti e nessuno al mondo la sta facendo. La quarta dose si deve fare per gli immuncompromessi ed è importante farla subito. Probabile che serva anche per le fasce generazionali più anziane, quindi per i più fragili. Sarebbe un errore procedere con scelte diverse in ciascun Paese, perché non sono scelte politiche, ma scelte che devono essere basate sull’evidenza scientifica».

La situazione epidemiologica in Italia

In Italia il virus ha ripreso la sua corsa trainato dalla sottovariante Omicron 2. Secondo il bollettino di ieri, domenica 3 aprile 2022, i nuovi positivi registrati nelle 24 ore sono stati 53.588 su 364.182 tamponi (complice il week end), per un tasso di positività del 14,7%.

Le vittime sono state 129. Sono saliti gli attualmente positivi e i ricoveri in area medica, scese leggermente le terapie intensive.

Iscriviti a Money.it