Migliori mutui a tasso fisso e variabile giugno 2022

Antonella Ciaccia

23 Giugno 2022 - 17:38

condividi

Migliori mutui a tasso fisso e variabile. Facciamo il punto sui mutui più convenienti del mese di giugno 2022 e quale tipologia di tasso conviene scegliere.

Migliori mutui a tasso fisso e variabile giugno 2022

Sei alla ricerca del mutuo che fa per te? In questo articolo proponiamo una lista dei mutui più economici e con caratteristiche vantaggiose per molteplici finalità rilevati nel mese di giugno 2022.

Se hai in progetto di acquistare una prima casa o una seconda casa, oppure sei un giovane che vuole fare il «grande passo» dell’acquisto della prima abitazione, o semplicemente desideri cambiare banca per un mutuo a condizioni più vantaggiose, vogliamo aiutarti a scegliere.

Riportiamo di seguito una panoramica aggiornata sui mutui più convenienti di questo mese e facciamo un primo punto sui tassi di interesse, che al momento restano un dilemma per tutti alla luce della complessa situazione economica e finanziaria.

Tasso fisso o tasso variabile?

Interrogarsi sul tasso fisso e tasso variabile è inevitabile, ma veramente complicato da comprendere. Possiamo solo evidenziare che gli avvenimenti di questo ultimo mese porteranno a delle conseguenze e sono previste turbolenze anche sui tassi dei mutui.

Al momento il tasso variabile parte con rate molto più basse del fisso e il suo valore rimane stabile. Però c’è da evidenziare che i prossimi rialzi del costo del denaro a luglio 2022, già annunciati dalla Bce, trascineranno quasi sicuramente il costo dell’Euribor, il parametro che serve da base, mese per mese, per il calcolo del mutuo variabile e porteranno la rata a salire.

Per rischiare oggi con un nuovo mutuo sul variabile, bisogna sapere a priori che il costo può salire molto e avere le spalle coperte.

Segnaliamo inoltre che tra tasso fisso e variabile gli istituti di credito stanno offrendo una terza via. Il cosiddetto mutuo con il Cap. Il tasso variabile con Cap varia dallo 0,6% al 3,5% del mix: è un tasso ibrido tra il variabile e il fisso che consente ai mutuatari di mettersi al sicuro da eccessivi aumenti dei tassi d’interesse.

Le migliori offerte a giugno 2022 per il mutuo prima casa

Mutuo prima casa Banca Carige

Nella ricerca del miglior mutuo prima casa nel mese di giugno 2022 ci imbattiamo nel «Carige Mutuo MigliorCasa» prodotto di Banca Carige. Con questo tipo di contratto si può scegliere tra tasso fisso e tasso variabile e il piano di rientro può durare fino a 30 anni Sono disponibili tre opzioni che prevedono rispettivamente il finanziamento fino al 50%, fino al 70% e fino all’80% del valore dell’immobile.

Se verrà scelto il tasso variabile lo spread parte dallo 0,45%. Chi opta invece per il tasso fisso avrà il Tan a partire dall’1,95% e Taeg dal 2,42%.

Mutuo prima casa Deutsche Bank

Un prodotto adatto all’acquisto della prima casa è il «Mutuo Pratico di Deutsche Bank», che consente di scegliere fra tasso fisso, variabile o misto. In quest’ultimo caso, il tasso di interesse può passare da fisso a variabile, e viceversa, alle scadenze o alle condizioni stabilite nel contratto. Al «Mutuo Pratico» viene abbinata gratuitamente la polizza incendio e scoppio obbligatoria.

Mutuo prima casa Credem

Credem è una banca che ai suoi clienti offre diverse opportunità. Posto che la durata del mutuo può essere tra 5 e 30 anni e si può finanziare fino all’80% del costo dell’immobile, le possibilità sono diverse: tasso fisso, tasso variabile, tasso variabile protetto, mutuo ipotecario multiswitch, mutuo ipotecario “varia il fisso” e mutuo ipotecario rata fissa durata variabile.

È prevista un’assicurazione facoltativa «Protezione Mutuo» che tutela dagli eventi imprevisti che potrebbero compromettere il pagamento della rata o del debito residuo del mutuo.

Mutuo prima casa per i giovani a giugno 2022

«Mutuo prima casa giovani» Intesa Sanpaolo

Dedicato agli under 36 che vogliono acquistare la prima abitazione, il «Mutuo prima casa giovani» di Intesa Sanpaolo può risultare conveniente. Si può coprire col finanziamento fino al 100% del valore dell’immobile e si può scegliere una durata molto lunga, fino a 40 anni, con tasso fisso, così da diluire la restituzione del debito.

Segnaliamo che questo mutuo casa giovani è disponibile anche per i lavoratori con contratti atipici, previa verifica dei requisiti. Previsto un «Piano Base Light», solo a tasso fisso, parte con una rata mensile dall’importo molto contenuto.

Banca Carige

Chi ha meno di 35 anni e desidera comprare casa beneficiando di soluzioni flessibili e convenienti può rivolgere la sua attenzione all’offerta «Mutuo Carige Giovani» di Banca Carige, che consente di ottenere un finanziamento fino all’80% per una durata massima di 30 anni, con spread a partire da 0,65%. Disponibile sia a tasso fisso che variabile.

La rata prevista è più leggera nei primi tre anni per un approccio soft al piano di rimborso. C’è inoltre una possibilità di sospendere sei rate per un massimo di tre volte.

Mutuo giovani Crédit Agricole

Un altro mutuo giovani prima casa da tenere in seria considerazione è quello che propone Crédit Agricole agli under 36 che cercano un finanziamento per acquistare la prima casa. Le agevolazioni sono soprattutto due:

  • si può richiedere fino al 100% del valore dell’immobile grazie al «Fondo Prima Casa»;
  • la prima rata si paga 12 mesi dopo l’inizio del finanziamento.

Con il mutuo casa giovani di Crédit Agricole non si versano:

  • l’imposta sostitutiva;
  • le imposte di registro, ipotecarie e catastali.

Bnl Mutuo Giovani

Infine, l’offerta «Bnl Mutuo Giovani» propone a chi ha meno di 36 anni e ha deciso di fare il «grande passo» dell’acquisto casa alcuni vantaggi. Con questo mutuo si può ricevere una risposta certa sull’acquisto della casa, dopo la richiesta in pochi giorni senza nessuna spesa di perizia e notaio prima di aver ricevuto la delibera creditizia. Si può richiedere un mutuo cointestato alle stesse condizioni scontate del mutuo giovani, anche se uno solo dei due richiedenti ha meno di 36 anni.

Gli under 36 possono contare anche sul «Prestito Bnl Giovani Casa e Famiglia» per affrontare le varie spese legate alla casa, come la ristrutturazione o l’acquisto dell’arredamento.

I migliori «mutui seconda casa» più vantaggiosi di giugno 2022

Mutuo seconda casa Crédit Agricole

Chi sta cercando un buon mutuo seconda casa può approfittare della nuova proposta di Crédit Agricole che consente di scegliere tra tasso fisso, variabile e variabile con soglia massima.

Crédit Agricole propone diverse opzioni di flessibilità:

  • Iniziaconcalma, per iniziare a pagare le rate 12 mesi dopo la sottoscrizione del mutuo;
  • Saltarata, per saltare una rata ogni anno senza costi aggiuntivi;
  • Sospendirata, che permette di sospendere totalmente il pagamento delle rate fino a 12 mesi.

La durata del mutuo è a discrezione del cliente, in base alle sue esigenze, fino a un massimo di 30 anni. Si può calcolare in anticipo online l’importo del mutuo.

Mutuo seconda casa Webank

Tra i migliori mutui seconda casa ci imbattiamo in quello di Webank con le sue offerte «Mutuo Fisso Green», «Mutuo Variabile Green» e «Mutuo Variabile con opzione Green».

Il cosiddetto «Green» consente di beneficiare di uno sconto sul tasso d’interesse effettuando, in qualsiasi momento, interventi di riqualificazione energetica sull’immobile. Ad esempio ridurre i consumi di almeno il 30% o migliorare di due classi energetiche l’abitazione.

Mutuo seconda casa Intesa Sanpaolo

Tra i mutui seconda casa con maggiori vantaggi di questo mese troviamo infine Intesa Sanpaolo, che propone il prodotto «Mutuo Domus» per acquistare casa; questo tipo di contratto è personalizzabile e flessibile. Per l’acquisto della seconda abitazione si può ricevere fino al 95% del valore dell’immobile con imposta sostitutiva pari al 2%. Le spese d’istruttoria variano invece da 750 a 1.350 euro in base alla percentuale del valore dell’immobile finanziato.

Scelta fra tasso fisso e tasso variabile con diversi piani (ad esempio base, multiopzione, bilanciato). Qui è ammessa la sospensione del pagamento della rata per tre volte.

Le migliori offerte di giugno 2022 per la surroga mutuo

Con la surroga del mutuo ricordiamo che è consentito trasferire il proprio finanziamento presso un’altra banca a costo zero, ed è dunque la soluzione dedicata ai titolari di un mutuo casa che per esigenze di qualunque tipo hanno la necessità di abbassare l’importo della rata. Per il mese di giugno 2022 si sono rivelati maggiormente vantaggiosi quelli proposti da Intesa Sanpaolo, Bnl e Che Banca.

Surroga mutuo Intesa Sanpaolo

Ritroviamo qui il «Mutuo Domus» per la surroga di Intesa Sanpaolo con cui è possibile rendere più vantaggiose le condizioni del mutuo sottoscritto con un altro istituto, per un importo uguale al debito residuo.

Questo mutuo per la surroga può essere sia a tasso fisso che variabile La scelta della durata del piano di rientro del nuovo mutuo è a totale discrezione del mutuatario in base alle sue esigenze, per un massimo di 30 anni. La sospensione dei pagamenti può essere attivata, in caso di necessità, fino a sei mesi consecutivi.

Surroga mutuo Bnl

«TrasformaMutuo» di Bnl propone un tipo di surroga che non estingue il finanziamento precedente ma permette di rinegoziarlo con possibile accesso a condizioni migliorative, come ad esempio la durata e i tassi d’interesse.

«TrasformaMutuo» Bnl è disponibile sui prodotti a tasso fisso, variabile, quasi fisso e su misura. Si può richiedere la surroga mutuo per mutui prima casa e seconda casa ottenendo, con l’ulteriore opzione TrasformaMutuoExtra Bnl, anche liquidità aggiuntiva.

Surroga mutuo «Che Banca»

Tra i migliori mutui surroga del mese infine troviamo la proposta di Che Banca. Si concede con questo mutuo di modificare il tasso e la durata secondo la soluzione che preferisce il cliente, senza costi aggiuntivi. Per i mutui richiesti tramite surroga l’assicurazione obbligatoria contro i danni all’immobile è a carico della nuova banca.

Iscriviti a Money.it