Azioni Microsoft: perché comprare secondo Morgan Stanley

Mauro Speranza

15 Settembre 2021 - 12:53

condividi

Azioni Microsoft potrebbero rappresentare una buona occasione di acquisto alla luce del prossimo dividendo che la società dovrebbe annunciare a breve.

Azioni Microsoft: perché comprare secondo Morgan Stanley

Chiusura in verde per le azioni Microsoft ieri a Wall Street, con una crescita pari a quasi l’1%, mentre questa mattina nel pre-market USA il titolo della società di Bill Gates sembra voler proseguire il suo momento positivo e tornare sopra quota 300 dollari
Il 2021 è stato fin qui positivo per Microsoft a New York, in quanto ha visto un rialzo pari al 38% da inizio anno e secondo Morgan Stanley potrebbe rappresentare ancora una buona occasione d’acquisto.

Comprare azioni Microsoft per il dividendo?

Le cedole di Microsoft hanno visto un rendimento in calo nel corso degli anni, in quanto le azioni hanno una crescita maggiore, con una media di rialzo negli ultimi 5 anni a Wall Street pari al 37,5%, mentre l’aumento è stato del 28,6% negli ultimi dieci, secondo i calcoli di MarketWatch.
Il dividendo, invece, ha visto un incremento medio pari al 9,2% annuo e del 13,5% decennale.

Per quanto riguarda quest’anno, Morgan Stanley prevede un annuncio di cedola da parte della società di Bill Gates a metà settembre, periodo sempre rispettato negli ultimi undici anni.
Se l’aumento della cedola dovesse passare dai 56 centesimi del 2020 a 62 centesimi previsti da Morgan Stanley, la crescita sarebbe dello 0,83% sugli attuali livelli di borsa.

Questo aumento è inferiore all’1,36% della media delle società componenti lo S&P 500, secondo FactSet, ma risulta comunque maggiore dello 0,69% di quelle dell’Etf Technology Select Secor Spdr. Si tratta di un Etf che racchiude le società tecnologiche come Apple e Alphabet (Google), entrambe con un aumento inferiore del rendimento rispetto a Microsoft, visto lo 0,60% di Cupertino e lo 0,16% di Big G. Tra le altre grandi società tech, inoltre, Amazon e Facebook non hanno previsto lo stacco della cedola.

Morgan Stanley prevede un aumento del 10%

Secondo Keith Weiss, analista di Morgan Stanley, con il rimbalzo dell’utile operativo del 32% la cedola potrebbe vedere un aumento a doppia cifra.
Considerando il trend di crescita del business di Redmond e delle sue entrate, con 130 miliardi di dollari in contanti ed equivalenti, ha osservato l’analista, «Microsoft è ben posizionata per aumentare il suo dividendo per azione di oltre il 10%».

Secondo l’esperta, l’aumento può essere determinato dalla combinazione di una crescita forte e duratura dei ricavi e dei margini in espansione che dovrebbe tradursi in un aumento compreso tra la fascia medio-alta del reddito operativo in futuro Alla luce di tutto questo, Weiss ha alzato il suo obiettivo di prezzo su Microsoft a 331 dollari.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.