Tonfo dei mercati: aumentano le vittime del coronavirus

Mercati oggi: panico coronavirus, sale ancora il bilancio delle vittime

Tonfo dei mercati: aumentano le vittime del coronavirus

Anche oggi i mercati hanno imboccato prepotentemente la via del ribasso a causa dei timori, e ormai del panico, generati dal coronavirus.

Nelle ultime ore l’influenza cinese ha continuato a mietere vittime, cosa che non ha giovato al sentiment degli investitori.

I mercati oggi sono nuovamente affondati. Come di consueto i rossi sono iniziati in Asia e nello specifico in Cina, dove la maggior parte degli indici azionari ha perso ampio terreno.

Mercati oggi, tonfo Asia: sale numero vittime coronavirus

Il sentiment degli investitori è stato messo a tappeto questa settimana. Il misterioso coronavirus ha infettato centinaia di persone anche fuori dai confini cinesi (gli Stati Uniti, solo per fare un esempio, hanno registrato il primo caso influenzale), mentre l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha cercato di fare la sua parte dichiarando la malattia un’emergenza sanitara globale.

La città di Wuhan, dove è scoppiata l’epidemia, è stata praticamente messa in quarantena, ma tutte le misure precauzionali adottate non sono servite a risollevare i mercati oggi.

Il numero delle vittime legate al coronavirus è infatti salito a 17, mentre gli individui infettati sono ormai più di 500. Dati, questi, che hanno contribuito a fomentare i timori di contagio e di diffusione mondiale. La stessa Cina non ha escluso l’ipotesi di mutazione del virus, cosa che potrebbe rendere l’epidemia ancor più aggressiva.

Secondo i più scettici, tra l’altro, le cose potrebbero persino peggiorare con l’arrivo del capodanno cinese, occasione che porta tradizionalmente milioni di persone a spostarsi e a lasciare la Cina per altre destinazioni di shopping o vacanza. Per David Roche, presidente e global strategist di Independent Strategy, soltanto dopo la festività potremmo avere un quadro più chiaro della velocità di diffusione del coronavirus, oltre che del suo grado di mortalità.

Un contesto, quello appena descritto, che ha imposto agli investitori di adottare un atteggiamento più cauto. La reazione dei mercati oggi è stata chiara.

Affondano le Borse

Le Borse asiatiche sono state le prime a inaugurare la penultima seduta della settimana. I rossi, però, sono risultati evidenti e hanno rappresentato in pieno l’attuale sentiment degli investitori.

La Cina, nello specifico, ha messo a segno pessime performance: lo Shanghai, l’SZSE Component, il China A50 e il DJ Shanghai sono arrivati a bruciare più del 3% ciascuno, mentre Hong Kong ha lasciato sul campo più di 2 punti percentuali.

Non è andata certamente meglio al Nikkei, che ha archiviato la sessione con un -0,98% e al Kospi, giù di quasi un punto percentuale.

Per comprendere al meglio l’andamento dei mercati oggi, bisognerà attendere l’avvio delle europee. Quella odierna potrebbe rivelarsi un’altra giornata difficile per l’azionario a causa del coronavirus.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Borse

Argomenti:

Borse Coronavirus

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.