Mercati oggi in perdita: tornano i timori sulla ripresa?

Violetta Silvestri

19 Febbraio 2021 - 08:30

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Mercati oggi ancora in flessione, con l’Asia che chiude in rosso la settimana. Quali timori all’orizzonte?

Mercati oggi in perdita: tornano i timori sulla ripresa?

Mercati oggi in perdita: si ferma ancora il rally e l’Asia scambia in territorio negativo.

Cosa succede e quali timori tornano a preoccupare gli investitori? Inflazione, rendimenti obbligazionari e incertezza sulla ripresa USA sono i protagonisti della giornata.

Mercati oggi in flessione: cosa sta accadendo?

I mercati perdono slancio: che succede oggi?

Venerdì le azioni asiatiche hanno scambiato in flessione, abbandonando l’area record delle scorse settimane.

I rendimenti obbligazionari a più lunga scadenza e i dati statunitensi deludenti hanno impattato sulla fiducia degli investitori: la ripresa economica è davvero vicina, o si sta complicando?

L’indice più ampio di MSCI di azioni Asia-Pacifico al di fuori del Giappone è sceso dello 0,1% a 733,9 dal massimo record di 745,89 toccato giovedì.

L’indice è sulla buona strada per una piccola perdita settimanale dopo due settimane consecutive di guadagni.

In Giappone, l’indice NIkkei 225 è sceso dell’1,11% mentre l’indice Topix ha perso lo 0,93%.

I prezzi al consumo principali del Giappone sono diminuiti dello 0,6% a gennaio rispetto a un anno prima, segnando il sesto mese consecutivo di cali annuali, secondo Reuters.

I mercati della Cina continentale sono scesi nel pomeriggio: il composito di Shanghai ha perso lo 0,32%, mentre la componente di Shenzhen è scesa dello 0,855%. L’indice Hang Seng di Hong Kong è diminuito dello 0,85%.

Il Kospi della Corea del Sud ha perso lo 0,43%.

Le azioni in Australia sono scivolate mentre l’S&P / ASX 200 è sceso dell’1,37%.

In flessione anche Wall Street: il Dow Jones Industrial Average è sceso di 119,68 punti. L’S&P 500 ha perso lo 0,44% e il Nasdaq Composite è calato dello 0,72%.

Il declino negli Stati Uniti è arrivato dopo che le prime dichiarazioni di disoccupazione sono state 861.000 la scorsa settimana, il più alto numero in un mese e superiore alla stima Dow Jones di 773.000.

Mercati: quali timori sul prossimo futuro?

I mercati oggi sono stati il riflesso di alcune considerazioni più preoccupanti.

Si guarda ai rendimenti obbligazionari in aumento, con la stima di un’inflazione in rimbalzo che potrebbe minare il rally azionario. E si osservano anche gli USA: la disoccupazione è ancora allarmante e questo potrebbe indebolire il piano faraonico di ripresa di Joe Biden.

La segretaria del Tesoro Janet Yellen ha ribadito che la potenza economica statunitense ha bisogno di uno stimolo imponente, senza preoccuparsi degli effetti sul debito.

Argomenti

# Borse
# Asia
# azioni

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories