USA verso il massiccio piano fiscale: i mercati appoggiano. Che succede oggi?

Violetta Silvestri

20/01/2021

20/01/2021 - 09:52

condividi
Facebook
twitter whatsapp

I mercati oggi prendono slancio dopo la conferma di un massiccio piano fiscale in arrivo dagli USA. In attesa della cerimonia di insediamento di Biden, gli scambi sono in territorio positivo. Che succede?

USA verso il massiccio piano fiscale: i mercati appoggiano. Che succede oggi?

Mercati oggi: l’Asia scambia mista ma apprezza le notizie che arrivano dagli USA, dove la candidata al Segretario al Tesoro degli Stati Uniti Janet Yellen ha sostenuto un pesante pacchetto di sgravi fiscali per aiutare la più grande economia del mondo a superare un crollo causato dalla pandemia.

Gli investitori hanno ormai lo sguardo fisso sui due motori dell’economia mondiale: gli USA, oggi protagonisti assoluti con la tanto attesa inaugurazione dell’amministrazione Biden, e Cina, alle prese con il ritorno dei contagi e con i piani di crescita.

Che succede oggi nei mercati?

Mercati oggi: il motore delle Borse è il piano fiscale USA

I futures sulle azioni statunitensi sono aumentati oggi, mercoledì 20 gennaio, sostenuti dagli utili e dalle speranze di ulteriori stimoli, mentre le azioni asiatiche sono state contrastanti. Il dollaro ha esteso la sua ritirata.

Le aziende cinesi che commerciano a Hong Kong hanno visto la maggior parte dei guadagni e l’indice Hang Seng si è avvicinato al livello di 30.000, ma le azioni erano inferiori in Giappone.

Gli investitori hanno soppesato i commenti che suggeriscono una linea dura da parte dell’amministrazione entrante di Joe Biden verso la Cina. I futures Nasdaq 100 hanno sovraperformato, con Netflix Inc. in aumento nel trading fuori orario galvanizzata dal raggiungimento di più clienti del previsto.

Nello specifico, l’indice Asia-Pacifico di MSCI al di fuori del Giappone è aumentato dello 0,81%, raggiungendo il livello più alto di sempre.

L’Hang Seng di Hong Kong è salito dell’1,0% per avvicinarsi al picco del 2019, mentre le azioni australiane hanno guadagnato lo 0,4%, raggiungendo un livello record. Il Nikkei giapponese, tuttavia, è scivolato dello 0,45%.

I futures del Nasdaq degli Stati Uniti hanno guadagnato lo 0,5%, con le azioni Netflix a +12,2% dopo la campana, poiché il pioniere dello streaming ha riportato una forte crescita degli abbonati e ha previsto che non avrà più bisogno di aumentare il debito.

I risultati sono arrivati ​​dopo che tutti e tre i principali indici di Wall Street hanno registrato solidi guadagni martedì 18 gennaio.

Gli investitori stanno mostrando segni di ritorno al commercio di reflazione, scommettendo che la nuova amministrazione statunitense utilizzerà la sua potenza legislativa per spingere la crescita economica.

Tuttavia, Janet Yellen ha incontrato la resistenza repubblicana al piano di aiuti Covid-19 da 1,9 trilioni di dollari di Biden nella sua audizione di conferma per diventare segretaria del Tesoro.

Yellen ha sottolineato l’importanza strategica degli aiuti per i disoccupati e le piccole imprese e ha esortato i legislatori ad “agire in grande” negli sforzi per salvare un’economia martoriata dal coronavirus. Ha anche affermato che gli Stati Uniti sono pronti ad affrontare le pratiche economiche e commerciali “abusive” della Cina e che l’amministrazione Biden non perseguirà un dollaro debole.

C’è grande attesa dei mercati per la politica fiscale degli USA e il piano di ripresa, considerati necessari per la ripresa economica globale. Non pochi investitori, inoltre, scommettono sulla collaborazione tra Biden e Fed, con un mix di stimoli e politica monetaria di slancio.

Argomenti

# Borse

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories