Mercati: Alibaba affonda Hong Kong e l’Asia perde il rally

Violetta Silvestri

19/11/2021

19/11/2021 - 08:36

condividi

I mercati tentano la ripresa, con gli indici asiatici positivi tranne a Hong Kong. La delusione dei conti del gigante Alibaba ha affossato il listino Hang Seng. Petrolio in recupero.

Mercati: Alibaba affonda Hong Kong e l'Asia perde il rally

Mercati oggi: i futures sulle azioni statunitensi ed europee aumentano, così come la maggior parte delle azioni asiatiche.

C’è più ottimismo sul fatto che la ripresa della pandemia possa resistere all’inflazione elevata e all’inasprimento della politica monetaria.

Il mercato azionario cinese guida i guadagni, mentre il Giappone sale sulla conferma di un pacchetto di stimoli.

Hong Kong, invece, segna una brusca frenata con Alibaba che affonda nella prospettiva di fatturato ridotta, contribuendo a un calo dell’indicatore delle azioni tecnologiche cinesi.

Vediamo di seguito cosa succede oggi nei mercati.

Mercati oggi: i conti di Alibaba in focus

Alle ore 8.18 circa, il Nikkei guadagna lo 0,5% e gli indici cinesi scambiano rispettivamente con uno slancio di +1,19(Shenzhen) e +1,13%(Shanghai).

Hong Kong è in profondo rosso, con l’Hang Seng in perdita dell’1,15%.

Le azioni asiatiche in recupero hanno comunque sottoperformato rispetto al rally globale, poiché i guadagni deludenti di Alibaba hanno rafforzato la preoccupazione per il rallentamento della crescita nella seconda economia mondiale.

Il colosso dell’e-commerce cinese è crollato di oltre il 10% dopo che i risultati del secondo trimestre hanno deluso le aspettative a causa dei consumi deboli, dell’aumento della concorrenza e della stretta regolamentare.

Kenny Ng, stratega della società di brokeraggio Everbright Sun Hung Kai Securities, ha commentato che Alibaba, i recenti scarsi risultati di Baidu, in perdita del 3% e Bilibili, le cui azioni sono sospese, hanno rafforzato la tendenza al ribasso.

Dato il forte rallentamento dei recenti dati al dettaglio cinesi in generale, gli analisti di Citi hanno affermato in una nota che i risultati di Alibaba non sono stati sorprendenti.

In generale, secondo gli analisti di ANZ, “si sta creando una confluenza di potenti venti contrari: una Cina in rallentamento, prezzi delle materie prime più elevati nel momento sbagliato del ciclo economico e un lieve rimbalzo della domanda delle famiglie.”

In Giappone, intanto, il primo ministro Fumio Kishida ha annunciato un nuovo pacchetto di incentivi con una spesa di circa 56 trilioni di yen (490 miliardi di dollari).

Il petrolio torna a crescere

Riflettori sempre accesi anche sul greggio, dopo il tonfo dovuto alle insistenti indiscrezioni sul rilascio delle riserve strategiche da parte di USA e importanti potenze mondiali come la Cina e l’India.

In preda alla volatilità, il prezzo del petrolio è tornato a crescere, così come materie prime quali minerale di ferro e rame. L’oro è avanzato, ma Bitcoin ha esteso una flessione, scendendo a circa $ 56.000.

Argomenti

# Borse
# Asia
# azioni

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.