Manovra: rally dietro l’angolo per Piazza Affari?

Le previsioni di UBS su Piazza Affari guardano alla manovra di bilancio. Il Ftse Mib ha ampio spazio per rimbalzare

Manovra: rally dietro l'angolo per Piazza Affari?

Piazza Affari potrebbe rimbalzare a fronte di una manovra di bilancio sufficientemente prudente.

È questo il succo di una interessante analisi partorita dagli analisti di UBS secondo i quali il Ftse Mib ha fino ad ora scambiato sottoperformando il Dj Stoxx 600 per cui avrà nei prossimi mesi campo libero per tornare a correre.

“Se l’Italia riesce a superare questa fase di incertezza e riaggancia il momentum favorevole per gli utili il potenziale di apprezzamento può essere molto significativo.”

UBS su Piazza Affari: Italia non più nemica dei mercati?

Ancora una volta la manovra di bilancio italiana sta facendo breccia nel cuore del mercato. Soltanto ieri BlackRock ha comunicato la sua nuova posizione long sui BTP giustificando il cambio di view con la nuova consapevolezza del Governo:

“La situazione italiana sembra destinata a un’evoluzione gradita al mercato. A nostro parere, i due partiti sembrano più consapevoli di come applicare le proprie politiche all’interno del mandato europeo”,

Nel momento in cui l’esecutivo giallo-verde si è insediato, il mercato ha guardato con preoccupazione al possibile superamento dei limiti imposti da Bruxelles. Oggi, invece, quei timori sembrano essersi affievoliti e anche secondo UBS il mantenimento di un approccio cauto da parte del Governo avrà le sue ripercussioni positive.

Piazza Affari ha fino ad ora scambiato sottoperformando del 48% l’indice europeo Dj Stoxx 600, il che implica che il mercato ha già scontato uno scenario negativo per cui la prossima mossa del Ftse Mib potrebbe lasciar intravedere un forte rimbalzo.

Certo è che un ruolo determinante in tal senso lo giocherà proprio la manovra di bilancio. Se al suo interno non ci sarà espansione fiscale (magari un rapporto deficit/pil sotto il 2%) o comunque se l’espansione non risulterà eccessiva (deficit/pil sotto il 3%) il mercato sarà in grado di cogliere segnali positivi dal Governo e Piazza Affari si troverà la strada spianata per un nuovo rally.

Secondo l’analisi di UBS i profitti delle società italiane sono ancora sotto del 50% circa rispetto al picco del 2007/2008. Un dato significativo, soprattutto a confronto con quello statunitense: negli USA i profitti hanno già sperato del 63% quello stesso picco. Saranno soprattutto gli energetici e i bancari ad avere maggiori potenzialità di recupero a Piazza Affari.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Piazza Affari

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.