Lotteria degli scontrini 2021 al via: cosa si vince e come pagare

Rosaria Imparato

1 Febbraio 2021 - 11:26

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Lotteria degli scontrini 2021, cosa si vince e come pagare per partecipare alla nuova riffa di Stato al via dal 1° febbraio? Vediamo quali sono i metodi di pagamento ammessi, le spese valide e quelle escluse.

Lotteria degli scontrini 2021 al via: cosa si vince e come pagare

Lotteria degli scontrini al via: la riffa di Stato è ufficialmente partita il 1° febbraio 2021. Ma cosa si vince e come pagare per partecipare all’estrazione dei premi?

Tutte le informazioni si trovano nel provvedimento congiunto dell’Agenzia delle Entrate e delle Dogane del 29 gennaio.

La prima estrazione mensile, con premi da 100.000 euro per 10 acquirenti, è prevista per giovedì 11 marzo 2021. Sono previsti importanti premi anche per gli esercenti.

Per partecipare però è importante sapere quali sono le spese incluse ed escluse e quali sono i mezzi di pagamento ammessi.

Lotteria degli scontrini 2021 al via: cosa si vince

La partenza della lotteria degli scontrini è stata oggetto di un mini rinvio di un mese per consentire agli esercenti di avere qualche tempo in più per adeguare il proprio registratore telematico.

Ma il giorno del via è arrivato e la nuova riffa di Stato è ufficialmente partita: dal 1° febbraio 2021, gli acquisti di beni e servizi di almeno 1 euro pagati esclusivamente con strumenti elettronici generano i biglietti virtuali validi per l’estrazione.

L’esercente invierà telematicamente lo scontrino elettronico, e per ogni euro speso ci saranno altrettanti biglietti virtuali, fino a un massimo di 1.000 biglietti per ogni scontrino di importo pari o superiore a mille euro.

Ogni scontrino partecipa a una sola estrazione settimanale, a una sola estrazione mensile e a una sola estrazione annuale.

Per ogni estrazione sono previsti premi sia per l’acquirente che per l’esercente presso cui è avvenuto l’acquisto:

Estrazioni annuali Estrazioni mensili Estrazioni settimanali
1 premio da € 5.000.000 per chi compra 10 premi da €100.000 per chi compra 15 premi da € 25.000 per chi compra
1 premio da € 1.000.000 per chi vende 10 premi da € 20.000 per chi vende 15 premi da € 5.000 per chi vende

Per le estrazioni settimanali bisognerà attendere il mese di giugno, con 15 premi da 25.000 euro.

Giovedì 11 marzo 2021 ci sarà la prima estrazione mensile con 10 premi da 100.000 euro: saranno validi gli acquisti effettuati dal 1° al 28 febbraio, ma solo con mezzi di pagamento tracciabili.

Lotteria degli scontrini 2021 al via: come pagare

Come spiegato nel provvedimento dell’Agenzia delle Entrate e delle Dogane del 29 gennaio, a ogni euro speso corrisponde un biglietto virtuale per partecipare alla lotteria, purché l’acquisto di beni e servizi venga effettuato con mezzi di pagamento elettronici.

Sono quindi validi gli acquisti effettuati con:

  • carte di credito:
  • carte di debito;
  • bancomat;
  • carte prepagate;
  • carte e app connesse a circuiti di pagamento privativi e a spendibilità limitata.

Di conseguenza, gli acquisti esclusi sono quelli:

  • pagati in contanti;
  • online;
  • per cui è stata emessa fattura;
  • validi ai fini delle detrazioni o deduzioni fiscali, quindi quando l’acquirente fornisce all’esercente il proprio codice fiscale o tessera sanitaria (un esempio tra tutti, le spese in farmacia).

Non dimentichiamo infatti che la lotteria degli scontrini fa parte del piano Italia cashless per la lotta all’evasione fiscale. È chiaro quindi che sono validi ai fini della partecipazione alla riffa di Stato solo i pagamenti elettronici, che a loro volta alimentano un altro circuito virtuoso: quello del cashback.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories