Lavorare come social media manager per il Comune di Milano: compenso da 1.376 euro al mese, ecco come candidarsi

Ilena D’Errico

22 Novembre 2022 - 23:25

condividi

Il Comune di Milano è alla ricerca di una figura professionale da inserire nel ruolo di social media manager, con un compenso previsto di circa 1.376 euro al mese.

Lavorare come social media manager per il Comune di Milano: compenso da 1.376 euro al mese, ecco come candidarsi

Nel centro della polemica c’è l’annuncio pubblicato dal Comune di Milano, che ricerca un social media manager professionista con cui collaborare circa 6 mesi, durante i quali riceverà un corrispettivo mensile di 1.376 euro lordi. Quest’ultimo parametro, insieme ai requisiti resi noti nel bando ha lasciato perplesse parecchie persone.

Al fianco di un’offerta formativa quanto meno interessante, la proporzione fra il compenso proposto per l’incarico e i parametri richiesti appare piuttosto sbilanciata. Nonostante ciò, considerando l’esperienza lavorativa a tutto tondo si possono trovare anche alcuni aspetti positivi, primo fra tutti la possibilità di consolidare le proprie competenze e accrescere le possibilità future, grazie alla collaborazione con un ente d’importanza riconosciuta.

Per un’analisi completa, bisogna anche considerare che le prerogative richieste dal Comune per la candidatura non sono così distanti dalla prassi lavorativa attuale: a suscitare scalpore è stata più che altro la provenienza dell’annuncio da parte di un ente pubblico. Vediamo quindi quali sono i requisiti tanto discussi e come candidarsi, così che ognuno possa farsi una propria opinione in merito, in ragione delle esigenze personali.

Social media manager per il Comune di Milano: i requisiti e come candidarsi

Il bando pubblicato dal comune di Milano è rivolto a una collaborazione con un social media manager autonomo, figura che si occupa principalmente della strategia di marketing attraverso i social network. I requisiti generali per presentare la propria candidatura sono:

  • La cittadinanza italiana o di uno stato dell’Unione europea, oppure cittadinanza straniera con regolare permesso e adeguata conoscenza della lingua italiana.
  • Età non inferiore a 18 anni.
  • Assenza di condanne penali o provvedimenti del Tribunale in via definitiva che possano per legge impedire l’esercizio di un pubblico impiego.
  • Pieno godimento dei diritti civili e politici nel paese in cui si ha la cittadinanza.
  • Non essere stati esclusi dall’elettorato e non essere stati destituiti, dispensati o licenziati dalla Pubblica amministrazione.
  • Non aver subito un licenziamento dallo stesso Comune di Milano, salvo i casi collocamento in disponibilità e mobilità collettiva, e non essere dipendenti dello stesso.
  • Non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale.

A livello di titoli ed esperienza, ossia l’ambito che è risultato poco promettente ai più, viene richiesto:

  • Possesso di un diploma di laurea triennale o magistrale.
  • Comprovata esperienza in qualità di content creator per i social network di almeno 2 anni.
  • Esperienza verificabile come web editor e nella gestione di piani editoriali.
  • Ottima capacità di scrittura web.
  • Capacità relazionali.
  • Conoscenza approfondita delle piattaforme dei social network.
  • Conoscenza degli strumenti di editing multimediale, per post, foto e video.
  • Conoscenza della lingua inglese.
  • Flessibilità e capacità di adattamento.

Il candidato, inoltre, dovrà possedere la partita Iva per accedere alla selezione. Durante quest’ultima saranno valutati i titoli e le esperienze pregresse, oltre al portfolio e alla lettera motivazionale.

Nel complesso, il bando ipotizza la durata dell’incarico dal 24 dicembre 2022 al 14 giugno 2023. Durante questi mesi il candidato selezionato dovrà occuparsi dei canali social del comune con un impegno quantificabile in circa 900 ore lavorative, che per avere un’idea corrispondono a un’occupazione full-time.

L’incarico sarà retribuito con 8.259,02 euro comprensivi di eventuali oneri previdenziali, con un totale al netto dell’Iva al 22% pari a 10.076 euro. A seconda poi del regime fiscale l’ammontare mensile potrebbe diminuire drasticamente e proprio questo ha suscitato qualche dubbio, visti l’ammontare di ore e le caratteristiche richieste.

Oltretutto, al candidato è richiesta la disponibilità a lavorare (o comunque mantenere il presidio) nei giorni festivi e pre-festivi. In particolare, poi, le allerte della Protezione civile devono essere garantite entro un’ora dall’avvenuta comunicazione, a prescindere da giorni e orari.

Come candidarsi

Per presentare la propria candidatura bisogna scaricare il modulo Modello di domanda, che si trova in allegato al bando sul sito del comune, e inoltrarlo all’indirizzo e-mail DSCOM.ServAmministrativo@comune.milano.it entro le ore 12 del 23 novembre 2022. Al modulo compilato e firmato bisogna allegare il Curriculum Vitae e la fotocopia di un documento di identità.

Iscriviti a Money.it