Concorso operatori giudiziari: quando e come inviare la domanda?

Antonio Cosenza

11/10/2019

Concorso per 616 operatori giudiziari: non è ancora possibile inviare la propria candidatura. I centri per l’impiego attendono informazioni sul da farsi.

Concorso operatori giudiziari: quando e come inviare la domanda?

Urge fare chiarezza sul concorso per 616 operatori giudiziari pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso martedì 8 ottobre. Già in questi giorni molti di coloro che intendono partecipare al concorso (in quanto ne soddisfano i requisiti) si sono presentati presso il Centro per l’impiego della zona che sarà incaricato di raccogliere le candidature.

Tuttavia non è ancora il momento di rivolgersi ai Centri per l’impiego poiché ad oggi non è ancora possibile presentare domanda di partecipazione al concorso. A differenza degli altri concorsi pubblici, infatti, quello appena pubblicato in Gazzetta Ufficiale non dà avvio immediato alla procedura selettiva.

Ma quando si potrà presentare allora domanda di partecipazione al concorso? E soprattutto; quanto tempo si avrà a disposizione per farlo? Facciamo chiarezza analizzando quanto previsto dal bando.

Concorso 616 operatori giudiziari: quando fare domanda?

Il concorso per 616 operatori giudiziari è riservato agli “iscritti nelle liste di cui all’art. 16 della legge 28 febbraio 1987”. Questo è l’articolo che disciplina l’assunzione presso la Pubblica Amministrazione per i lavori per cui è sufficiente possedere la licenza media inferiore (o aver assolto all’obbligo di istruzione).

Per questa tipologia di concorsi la procedura è differente rispetto a quella prevista per la generalità dei concorsi pubblici: dopo la pubblicazione del bando di concorso, infatti, spetta all’ente locale di competenza dare indicazioni alle Regioni riguardo alle modalità di iscrizione.

Nel caso di specie, come si legge chiaramente all’articolo 4 del bando di concorso, entro 30 giorni dalla data di pubblicazione la Direzione generale del personale e della formazione del Ministero della Giustizia (Dipartimento dell’organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi) inoltra alle competenti amministrazioni regionali la richiesta di avviamento a selezione di un numero di lavoratori pari al doppio dei posti da ricoprire (che sono indicati nell’allegato A scaricabile di seguito).

Concorso operatori giudiziari: i posti disponibili
Clicca qui per scaricare l’allegato A del bando di concorso per operatori giudiziari dove è indicata la distribuzione dei posti tra le varie Regioni.

Quindi, fino a quando l’amministrazione interessata non darà indicazioni ai Centri per l’impiego, questi non potranno raccogliere le candidature; ecco perché consigliamo di aspettare ancora qualche settimana prima di recarsi nelle sedi competenti per chiedere informazioni in merito.

Non c’è fretta: dovranno passare diverse settimane prima che le iscrizioni al concorso per operatori giudiziari vengano chiuse. Dall’invio della comunicazione del Ministero della Giustizia, infatti, i centri per l’impiego avranno tempo quarantacinque giorni per avviare a selezione i lavoratori del numero richiesto. La comunicazione della selezione verrà data sia per mezzo di affissione della selezione nei locali dei centri per l’impiego che sul sito della Regione.

Concorso operatori giudiziari: come fare domanda

Una volta che il centro per l’impiego darà il via alla selezione ci si potrà candidare per il concorso. La raccolta delle candidature viene fatta direttamente dai CPI: per inviare la domanda di partecipazione sarà sufficiente portare con sé un documento d’identità in corso di validità, oltre al valore ISEE aggiornato.

Per presentare la candidatura bisognerà compilare il modulo a disposizione del centro per l’impiego; il candidato dovrà inoltre autodichiarare il possesso dei requisiti indicati nel bando di concorso e autocertificare eventuali titoli di preferenza.

Da non perdere su Money.it

Iscriviti a Money.it