Imu 2017: codice tributo modello F24

Anna Maria D’Andrea

26 Maggio 2017 - 15:28

condividi

Imu 2017, codice tributo modello F24: tutte le istruzioni su come si paga l’imposta e quali sono le regole per la compilazione del modello F24.

Imu 2017: codice tributo modello F24

Imu 2017, qual è il codice tributo modello F24? Ecco la guida completa e le istruzioni su come si paga l’imposta comunale sugli immobili.

Per il pagamento dell’Imu 2017 i contribuenti devono usare il modello F24. Come noto ad ogni tipologia di versamento fiscale è attribuito un codice tributo specifico dall’Agenzia delle Entrate e per quanto riguarda il pagamento Imu sono diversi i codici tributo che è possibile utilizzare.

Il codice tributo Imu 2017 da inserire nel modello F24 varia sulla base dell’immobile per il quale si effettua il pagamento.

Sono differenti infatti i codici tributo da inserire in caso di abitazione, terreno o a titolo di esempio altri fabbricati rurali. Inoltre per sapere come si paga l’Imu e importante chiarire come si compila il modello F24, ovvero quali sono gli elementi identificativi da inserire in relazione al Comune e al tipo di immobile per cui si versa l’acconto Imu entro la scadenza del 16 giugno e il saldo il 16 dicembre.

In vista della scadenza Imu 2017 per il versamento dell’acconto d’imposta di seguito tutte le istruzioni su come si paga e come compilare il modello F24 con relativo codice tributo.

Ricordiamo che il versamento dell’acconto Imu 2017 corrisponde alla stessa scadenza per la prima rata della Tasi; stessa cosa per quanto riguarda la scadenza saldo Imu e Tasi 2017, prevista per il 16 dicembre.

Ecco qual è il codice tributo Imu 2017 e come compilare il modello F24 sulla base della tipologia d’immobile per cui è dovuto il pagamento dell’acconto e del saldo dell’imposta.

Imu 2017: codice tributo modello F24

Imu 2017 - tipologia di immobileCodice tributo modello F24
abitazione principale e relative pertinenze (destinatario il Comune) 3912
fabbricati rurali ad uso strumentale (destinatario il Comune) 3913
terreni (destinatario il Comune) 3914
aree fabbricabili (destinatario il Comune) 3916
altri fabbricati (destinatario il Comune) 3918
interessi da accertamento (destinatario il Comune) da utilizzare solo in caso di accertamenti 3923
sanzioni da accertamento (destinatario il Comune) da utilizzare solo in caso di accertamenti 3924
denominato “IMU – imposta municipale propria per gli immobili ad uso
produttivo classificati nel gruppo catastale D – STATO”
3925
denominato “IMU – imposta municipale propria per gli immobili ad uso
produttivo classificati nel gruppo catastale D – INCREMENTO COMUNE”
3930

Nella tabella sono presenti tutti i codici tributo da inserire nel modello F24 per il versamento dell’Imu; come è possibile notare il codice tributo varia in relazione alla tipologia di immobile per il quale si applica l’obbligo di versamento dell’imposta comunale. Ricordiamo che anche per il 2017 è prevista l’esenzione Imu per abitazione principale e relative pertinenze.

L’esenzione Imu 2017 non si applica nel caso in cui la prima casa rientri tra quelle considerate di lusso, ovvero in uno degli immobili delle categorie catastali A1, A8 o A9.

Ecco di seguito come si paga l’Imu 2017 e quali sono le regole per la compilazione del modello F24.

Imu 2017: come compilare il modello F24

Il modello F24 dell’Agenzia delle Entrate è diviso in sezioni nelle quali bisogna inserire i diversi elementi identificativi richiesti per il versamento delle imposte.

Nel modello F24 per il versamento di acconto Imu 2017 o saldo bisognerà inserire i seguenti elementi:

  • Contribuente: vanno indicati il codice fiscale, i dati anagrafici e il domicilio fiscale. Particolare attenzione andrà prestata nell’indicazione del codice fiscale
  • Coobbligato: va indicato, nei casi previsti, unitamente al relativo codice identificativo
  • Codici tributo: indicano la tipologia d’imposta da pagare
  • Anno/periodo di riferimento: indica l’anno d’imposta al quale si riferisce l’imposta da pagare e va riportato nel formato a 4 cifre. I
  • Regioni: per le sole imposte regionali, oltre al codice tributo e all’anno di riferimento, andrà indicato il codice della regione per la quale si effettua il versamento
  • Imu e altri tributi locali: per le sole imposte comunali, oltre al codice tributo e all’anno di riferimento, andrà indicato il codice catastale del comune per il quale si effettua il versamento. Si possono consultare i codici catastali gratuitamente sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Per tutte le informazioni e le regole i lettori sono invitati a leggere la guida a come compilare il modello F24.

Imu 2017: modalità di pagamento con modello F24?

Una delle prime regole per il pagamento Imu 2017 con modello F24 riguarda la possibilità per i contribuenti non titolari di partita Iva di pagare in contanti per importi che non superino i 2.999,00 euro, la soglia prevista per i pagamenti in contanti.

Le modalità di pagamento con modello F24 per l’acconto o il saldo Imu 2017 sono le seguenti in caso di importo non superiore ai 2.999,00 euro:

  • modello F24 cartaceo in contanti (si tratta di una novità introdotta dal Decreto Legge 193/2016);
  • modello F24 ordinario o semplificato attraverso i vari servizi home banking del contribuente;
  • modello F24 ordinario o semplificato allo sportello bancario o postale attraverso addebito in conto corrente, assegni, contanti o bancomat.

Qualora l’importo dal calcolo Imu 2017 risulti superiore a 2.999,00 euro il pagamento con modello F24 è ammesso nelle seguenti modalità:

  • modello F24 ordinario o semplificato attraverso i vari servizi home banking del contribuente;
  • modello F24 ordinario o semplificato inviato per mezzo di intermediari abilitati o tramite lo stesso sito dell’Agenzia delle Entrate;
  • modello F24 (o bollettino postale) precompilato messo a disposizione dal Comune.

Anche nel caso in cui a seguito di compensazioni con crediti fiscali l’importo Imu da versare risulti pari a zero è obbligatorio inviare il modello F24 in modalità telematica attraverso i servizi messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Per tutti i dettagli si consiglia di leggere -> Come pagare IMU e TASI 2017: ecco tutte le istruzioni

Argomenti

# IMU

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO