Il green pass serve anche ai bambini? Le regole

Isabella Policarpio

18/06/2021

18/06/2021 - 11:12

condividi

I bambini piccoli possono avere il green pass? Le regole per viaggiare in Europa dal 1° luglio e per partecipare a cerimonie ed eventi pubblici.

Il green pass serve anche ai bambini? Le regole

Il premier Draghi ha dato il via libera al decreto green pass, nel quale vengono stabilite le regole per viaggiare in Europa, anche per bambini. A partire dal 1° luglio, potranno ottenere il green pass i bambini con età superiore a 6 anni, tramite tampone.

Fino ad allora, invece, ogni Stato è libero di determinare le proprie regole discrezionalmente, stabilendo a partire da che età bisogna sottoporsi ai test anti-Covid (ad esempio dai 5 anni in poi in Grecia, 12 in Svizzera e 6 in Germania); mentre sul versante matrimoni e altre cerimonie la certificazione serve dai 2 anni.

Ecco cosa sapere prima di partire.

Sì, il green pass serve anche ai bambini

I bambini possono ottenere la certificazione verde europea - green pass - per viaggiare dal 1° luglio in tutta Europa. L’EMA, l’Agenzia europea per i medicinali, ha dato il via libera alla vaccinazione contro il Covid-19 dei ragazzi di età compresa tra i 12 e i 15 anni, per i quali è indicato il siero BioNTech Pfizer.

Oltre alla vaccinazione, che uno dei presupposti per il rilascio del green pass, i bambini possono ottenere il certificato di guarigione dal Covid con fine dell’isolamento domiciliare o fare il tampone molecolare, con esito negativo, nelle 48 ore precedenti.

Nell’impossibilità di fare il vaccino, poiché troppo giovani, i bambini dai 6 agli 11 anni dovranno effettuare il test mentre non ci sono particolari obblighi per quelli che non hanno ancora compiuto il 6° anno.

Per le restanti settimane di giugno, ogni Paese è libero di adottare le regole che preferisce per regolare ingressi e permanenze, ma le indicazioni circa l’età che segna l’obbligatorità dei test cambia sensibilmente da Stato a Stato, ad esempio:

  • Regno Unito 11 anni;
  • Svizzera 12 anni;
  • Francia 11 anni;
  • Spagna 6 anni;
  • Germania 6 anni;
  • Portogallo 2 anni.

Green pass bambini: quale tampone fare e quando

Ricapitolando, i bambini per viaggiare fuori dall’Italia hanno bisogno del green pass allo stesso modo dei genitori; per ottenerlo occorre effettuare un test antigenico rapido o molecolare con esito negativo al virus SARS-CoV-2 (detto comunemente “tampone”) entro le 48 ore precedenti (dopo i 6 anni).

In alternativa, il genitore/tutore dovrà provare la guarigione del minore dal Covid-19 con cessazione dell’isolamento; tale certificazione ha una durata di 6 mesi dalla guarigione ed è rilasciata - su richiesta dell’interessato - dalla struttura presso la quale è avvenuto il ricovero oppure dai medici di medicina generale e, per i più piccoli, dai pediatri di libera scelta.

Non serve il green pass - né per adulti che per bambini - per viaggiare in Italia, soggiornare negli hotel e andare al ristorante. Invece serve per le cerimonie civili e religiose, come matrimoni e battesimi.

Argomenti

Iscriviti a Money.it