Prezzo iPhone X: ecco quanto costa veramente a Apple

Giulia Adonopoulos

8 Novembre 2017 - 09:25

condividi

A pochi giorni dal lancio dell’iPhone X conosciamo il prezzo di mercato, ma quanto costa veramente a Apple per realizzarlo?

L’iPhone X, uscito il 3 novembre, ha fatto molto discutere per il prezzo di lancio stellare. Con i suoi 999$/1.189€ di base e 1.359€ per il taglio maggiore, il top di gamma Apple è l’iPhone più caro della storia dell’azienda.

Ma quanto costa veramente realizzarlo?

A questa domanda ha risposto Reuters, che fa notare come il prezzo di iPhone X 64GB per Apple sia di 357.50$. Parliamo quindi di un margine di profitto del 64% e di una cifra molto più alta dell’iPhone 8, venduto a 699$/839€ con un margine lordo del 59%.

Leggi anche iPhone X vs iPhone 8/8 Plus: qual è la vera differenza

I dati che rivelano i costi per realizzare iPhone X

Come riportato da Reuters, i dati raccolti dalla società di ricerca TechInsights hanno incluso informazioni su componenti specifiche dell’iPhone X che contribuiscono a far lievitare il suo prezzo di vendita. È stato osservato che il modello da 64GB costa a Apple solo 357,50$ per la produzione. Considerando che negli Stati Uniti è venduto a 999$, la società californiana guadagna un margine lordo del 64% su ogni iPhone X venduto. L’iPhone 8, che costa 699$, ha un margine lordo del 59%.

Nel dettaglio, i ricercatori rivelano che il display OLED da 5,8’’ costa 65,50$, e rappresenta la spesa maggiore. Il pannello LCD da 4,7’’ dell’iPhone 8, invece, ha un prezzo di 36$. Inoltre iPhone X utilizza una cornice in acciaio inossidabile che costa 36$, contro i 21.50$ per l’alluminio leggero utilizzato su iPhone 8.

Tim Cook parla del prezzo di iPhone X

Ora che le informazioni sul costo di manifattura dell’iPhone X sono diventate virali, Tim Cook ha affermato di essere sicuro della decisione aziendale. il CEO Apple ha detto che “l’azienda paga per il valore che fornisce ai consumatori, non per ottenere il guadagno più alto possibile”, e che “l’iPhone X offre nuove tecnologie che guidano l’industria”, pertanto è normale che costi così tanto.

Ovviamente nei costi di produzione riportati non sono inclusi i costi relativi alla ricerca e sviluppo del nuovo modello, del marketing, né gli altissimi costi umani.

In teoria Apple potrebbe pagare ancora meno per l’iPhone X e continuare a guadagnare margini significativi. Tuttavia è opportuno sottolineare come, nonostante il prezzo oggettivamente alto del nuovo melafonino, i pre-ordini hanno registrato il tutto esaurito e la domanda per il dispositivo è più alta delle aspettative.

Ti potrebbe interessare anche: Perché l’iPhone costa più in Italia che negli USA? La risposta di Tim Cook

Iscriviti a Money.it