I progressi della Cina nella guerra dei semiconduttori con gli Usa

Federico Giuliani

22 Aprile 2024 - 06:57

Pechino ha compiuto importanti passi in avanti nella realizzazione di semiconduttori. Così il Dragone potrebbe stupire ancora Washington.

I progressi della Cina nella guerra dei semiconduttori con gli Usa

Contro ogni pronostico la Cina potrebbe presto ottenere risultati rilevanti nello sviluppo di semiconduttori avanzati. Il Naura Technology Group di Pechino ha infatti avviato la ricerca sui sistemi di litografia con la chiara intenzione di fornire al Paese le capacità di creare circuiti integrati con caratteristiche su scala nanometrica. Detto altrimenti, il Dragone intende produrre in maniera autonoma semiconduttori sempre più piccoli e, al tempo stesso, potenti.

Ma andiamo con ordine. Diversi attori locali sono all’opera per trovare soluzione “autarchiche” che possano consentire alla Cina di sfornare chip all’avanguardia senza più dover fare affidamento alle apparecchiature del colosso olandese Asml (che, in sostanza, produce impianti che disegnano i chip).

La notizia è altamente rilevante perché, in caso di fumata bianca, i molteplici tentativi fin qui messi in atto dagli Stati Uniti per contenere le capacità di produzione di semiconduttori made in China sarebbero destinati ad avere lo stesso effetto di un buco nell’acqua. Ricordiamo, infatti, che Washington ha recentemente chiesto all’Olanda di bloccare l’esportazione oltre la Muraglia di sofisticati sistemi di litografia che utilizzano i laser per creare i circuiti dei chip. [...]

Money

Questo articolo è riservato agli abbonati

Abbonati ora

Accedi ai contenuti riservati

Navighi con pubblicità ridotta

Ottieni sconti su prodotti e servizi

Disdici quando vuoi

Sei già iscritto? Clicca qui

​ ​

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo