Harry e Meghan si separano dalla famiglia reale: cosa significa e quanti soldi perdono

Il principe Harry e Meghan rinunciano al loro status e si separano dalla famiglia reale. Significato e possibili conseguenze economiche: quanti soldi perderanno?

Harry e Meghan si separano dalla famiglia reale: cosa significa e quanti soldi perdono

Harry e Meghan si separano dalla famiglia reale e rinunciano al loro status, con una decisione e delle conseguenze senza precedenti. L’annuncio ufficiale è stato diffuso dal sito web personale della coppia, facendo crescere interrogativi e curiosità sulla svolta progressista dei reali inglesi.

La sorprendente novità ruota intorno ad un tema chiave: la volontà del principe Harry e di sua moglie Meghan di diventare finanziariamente indipendenti dalle ricche casse della Regina. Cosa significa? E, soprattutto, quali effetti economici produrrà per la vita della coppia e per gli equilibri monarchici? In un nuovo assetto finanziario, i giovani reali potrebbe perdere milioni di dollari.

Harry e Meghan si separano dalla famiglia reale: cosa vuol dire

Le ultime dichiarazioni ufficiali del duca e della duchessa del Sussex stanno già suscitando reazioni incuriosite in tutto il mondo. Harry e Meghan, che contrariamente alla tradizione hanno deciso di passare le feste natalizie in Canada anziché con la regina Elisabetta, hanno annunciato di voler assumere ruoli significativamente ridotti all’interno della famiglia reale, con l’obiettivo di cambiare lo status finanziario e, in generale, lo stile di vita.

Il loro approccio alle rigide e intoccabili imposizioni dell’istituzione monarchica sembra, dunque, guardare al futuro. Nel messaggio diffuso da Harry e Meghan, infatti, si legge che:

“Abbiamo scelto di fare una transizione quest’anno, iniziando a ritagliarci un nuovo ruolo progressivo all’interno di questa istituzione. Abbiamo intenzione di fare un passo indietro come membri senior della famiglia reale e lavorare per diventare finanziariamente indipendenti, pur continuando a sostenere pienamente Sua Maestà la regina.”

Non si tratta, dunque, di un rifiuto dell’appartenenza reale. Piuttosto, pare sia in atto una rivisitazione in chiave moderna della vita da reali nei tempi attuali. Il desiderio è di preservare l’indipendenza della famiglia da poco creata grazie all’arrivo del primo figlio, Archie Harrison, già sotto i riflettori per il patrimonio acquisito. L’intenzione, come dichiarato ufficialmente, è di vivere tra Londra e il Nord America, creando un nuovo “equilibrio geografico”.

Per capire cosa vuol dire la decisione di Harry e Meghan, è bene chiarire innanzitutto che i due non divorzieranno in modo netto dalla famiglia reale. Continueranno, infatti, ad essere parte della casa regnante. La svolta riguarda la rinuncia al ruolo di membri “senior”, ovvero di persone molto vicine alla Regina e in alto nella successione (Harry è al sesto posto).

L’intenzione è proprio quella di svincolarsi dalle garanzie che provengono da questo titolo, ovvero il sostegno finanziario da parte delle tasse dei contribuenti inglesi attraverso i fondi pubblici del Sovereign Grant. In questo modo potranno iniziare una vita economica indipendente, superando anche la regola monarchica che impedisce ai duchi del Sussex di percepire uno stipendio.

La decisione pare abbia lasciato spiazzata anche la Regina. La nota ufficiale di Buckingham Palace, infatti, è sembrata cauta e ha frenato l’entusiasmo iniziale della giovane coppia:

“Le discussioni con il duca e la duchessa del Sussex sono in fase iniziale. Comprendiamo il loro desiderio di adottare un approccio diverso, ma si tratta di questioni complicate che richiedono tempo per essere elaborate.”

Il cambiamento, infatti, si preannuncia importante per la famiglia reale. La transizione richiede probabilmente il riassetto diequilibri economici e del patrimonio di Elisabetta e dei royals inglesi, di successione, di doveri all’interno del protocollo monarchico. La gestione con i media di ogni decisione, inoltre, deve garantire il più possibile la stabilità dell’immagine della Corona.

Quanti soldi perdono Harry e Meghan se rinunciano al titolo?

La scelta di Harry e Meghan avrà importanti effetti finanziari. Innanzitutto, le stime parlano di perdite in denaro non trascurabili.

Ogni anno, la regina distribuisce a Harry e a suo fratello, il principe William, 9 milioni e mezzo di dollari dei 156 milioni di dollari finanziati con fondi pubblici del Sovereign Grant. Quest’ultimo copre soltanto il 5% dei costi dei duchi del Sussex ed è specificamente utilizzato per le spese riguardanti tutti i doveri pubblici dei reali.

La rinuncia riguarderebbe specificatamente gli introiti derivanti da questo fondo. Per il resto, attualmente, Harry e William sono sostenuti dal Principe Carlo attraverso le entrate che provengono dal florido Ducato di Cornovaglia e che sono indirizzate per le spese non ufficiali.

Nel dettaglio, William e Harry ricevono ogni anno altri 6,03 milioni di dollari in spese non ufficiali e ricevono congiuntamente 9,34 milioni di dollari dai 2,29 miliardi di dollari del padre generate dalle proprietà del Ducato della Cornovaglia.

In attesa di nuovi aggiornamenti sulla decisione, quindi, la coppia dovrebbe rinunciare unicamente al Sovereign Grant. Da sottolineare, inoltre, che Harry può contare su un patrimonio di circa 60 milioni di dollari proveniente dall’eredità della principessa Diana e della Regina madre.

La separazione di Harry e Meghan dalla famiglia reale, quindi, deve ancora definire i suoi contorni finanziari. Per ora, comunque, ha assunto tutti i toni di un cambiamento soprattutto per l’immagine e il futuro della Corona.

Sullo stesso argomento leggi anche Regina Elisabetta si dimette? Ecco quando e chi salirà al trono

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti

Argomenti:

Regno Unito stipendio

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.