Guerra commerciale: svolta in 23 giorni. Mercati in rally

Mercati in rally grazie agli sviluppi della notte: l’accordo USA-Cina è in dirittura d’arrivo. Cosa è successo?

Guerra commerciale: svolta in 23 giorni. Mercati in rally

I mercati oggi sono tornati a scambiare in rialzo grazie alle ultime notizie sul fronte guerra commerciale.

Qualche ora fa, alcune indiscrezioni del Wall Street Journal hanno parlato di ulteriori passi in avanti compiuti in particolar modo dalla Cina, che si è offerta di abbassare i dazi su una vasta gamma di prodotti, con l’obiettivo di giungere all’agognato accordo commerciale con gli USA.

Tanto è bastato ai mercati per imboccare oggi la via del rialzo: dal Giappone alla Cina, le Borse asiatiche hanno messo a segno progressioni persino superiori ai 2 punti percentuali grazie al nuovo clima carico di ottimismo. Secondo la maggior parte degli osservatori, l’accordo commerciale tra le due potenze arriverà presto: le prossime giornate si riveleranno campali.

Guerra commerciale: cosa è successo nella notte

Secondo alcune indiscrezioni di stampa internazionale, la Cina avrebbe comunicato la sua intenzione di abbassare i dazi su prodotti agricoli, chimici, automobilistici e di altro tipo, in previsione di un accordo commerciale in fase di completamento.

Allo stesso tempo, ha continuato il report del WSJ, gli Stati Uniti starebbero considerando di eliminare la maggior parte delle tariffe imposte nel corso del 2018 sulla quasi totalità dei beni di importazione cinese. Passi avanti importanti, che potrebbero aprire le porte ad un accordo commerciale più atteso che mai, soprattutto dopo il fallimento dei negoziati fra Trump e Kim.

La reazione dei mercati

Le Borse asiatiche hanno messo a segno ottime performance nella prima seduta della settimana chiudendo con rialzi decisi ed evidenti:

  • Shanghai: +1,12%
  • SZSE Component: +2,36%
  • China A50: +0,75%
  • DJ Shanghai: +1,03%
  • Hang Seng: +0,51%

I mercati, come accennato, sono tornati a scambiare in deciso rialzo grazie alle ultime notizie sulla guerra commerciale. Fino ad oggi, infatti, il conflitto combattuto a suon di dazi e le minacce di retaliation hanno pesato enormemente sul sentiment degli investitori creando non pochi problemi alle società in affari con la Cina.

In molti, però, hanno sottolineato l’assenza di dettagli fondamentali. Per Timothy Stratford, managing partner di Covington & Burling, oltre che ex assistente del Rappresentante del commercio USA non sappiamo bene che cosa potrebbe essere incluso nell’accordo.

I dubbi, insomma, rimangono. Le tariffe verranno revocate immediatamente o soltanto fra qualche tempo per consentire agli Stati Uniti di monitorare se la Cina sta rispettando i propri obblighi? Trump continuerà a sfruttare i dazi come leva per assicurarsi la piena osservanza dell’accordo da parte di Pechino?

Per il momento, ai mercati sono bastate le notizie della notte per tornare a scambiare in deciso rialzo. Secondo le indiscrezioni di stampa, comunque, l’accordo commerciale tra gli USA e la Cina verrà finalizzato soltanto il prossimo 27 marzo.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Guerra commerciale

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.