Il green pass per andare in taxi è obbligatorio? Le regole per viaggiare

9 Novembre 2021 - 13:48

condividi

Per spostarsi in taxi è necessario avere il green pass? Ecco cosa prevede la legge sulla certificazione verde e quali sono le regole per viaggiare in sicurezza.

Il green pass per andare in taxi è obbligatorio? Le regole per viaggiare

Dal 15 settembre il green pass è diventato un documento necessario per poter usufruire di un numero sempre maggiore di servizi. Il governo ha poi deciso di estendere l’obbligo del certificato verde anche a tutti i lavoratori, sia nel settore pubblico che in quello privato.

Anche i viaggi e gli spostamenti sono disciplinati dal green pass, e proprio per questo motivo in molti potrebbero chiedersi se il certificato verde sia indispensabile anche per viaggiare in taxi dato che deve essere esibito prima dei viaggi aerei, marittimi e portuali interregionali, oltre che sui treni Intercity, Intercity Notte e Alta Velocità. Vediamo dunque cosa dice la legge e quali sono le regole per viaggiare in sicurezza.

Green pass in taxi: chi deve averlo

Per salire in taxi è obbligatorio essere in possesso del green pass? Una risposta chiara in merito a questa domanda arriva dall’allegato 15 del DPCM in vigore dal 1° di settembre, in cui vengono regolamentati i viaggi in taxi.

Al momento la legge stabilisce che i viaggiatori che salgono in taxi non sono obbligati a essere in possesso del green pass. I passeggeri inoltre non potranno richiedere al tassista di esibire il proprio certificato verde dato che non sono i suoi datori di lavoro. In ogni caso il passeggero è libero di chiedere all’autista se è munito di green pass, ma quest’ultimo potrà rifiutarsi di rispondere.

Diversa la questione per il tassista, come tutti gli altri lavoratori anche i conducenti sono obbligati a essere in possesso del certificato verde per poter svolgere il proprio servizio. I conducenti sono liberi di mostrare il proprio green pass ai passeggeri, ma non sono obbligati. In caso di rifiuto il passeggero può decidere di rinunciare alla corsa.

Le regole per viaggiare in taxi

Sebbene il green pass non sia un documento necessario per spostarsi in taxi, continuano a rimanere in vigore una serie di norme per garantire la sicurezza dell’autista e dei viaggiatori. Vediamo quali sono:

  • sul taxi è obbligatorio indossare la mascherina per tutta la durata del viaggio;
  • le automobili devono essere sanificate almeno una volta al giorno;
  • è raccomandata l’installazione di paratie divisorie tra le file di sedili;
  • il passeggero non può sedersi sul sedile anteriore vicino all’autista;
  • nei sedili posteriori, nelle vetture omologate fino a cinque persone, potranno sedersi al massimo due passeggeri.

I limiti sulla capienza massima dei passeggeri possono non essere considerati se i viaggiatori abitano tutti nella stessa unità abitativa, sono congiunti o se intrattengono dei rapporti interpersonali stabili.

Argomenti

Iscriviti a Money.it