Giacenza raccomandata: termine per il ritiro presso l’ufficio postale

In caso di impossibilità della consegna la raccomandata viene posta in giacenza per un massimo di 30 giorni; tempi più lunghi per gli atti giudiziari, in giacenza per un massimo di 180 giorni.

Giacenza raccomandata: termine per il ritiro presso l'ufficio postale

La raccomandata non consegnata viene posta in giacenza presso l’ufficio postale competente sul territorio per un termine prestabilito, variabile a seconda della tipologia del servizio utilizzato.

Quindi, se il postino non vi ha trovati a casa e da allora la raccomandata è in giacenza presso gli uffici di Poste Italiane avete un tempo prestabilito per ritirarla prima che questa venga riconsegnata al mittente apponendo l’indicazione di “compiuta giacenza”.

Non ritirare la raccomandata anche una volta scaduto il termine di giacenza, comporta l’applicazione del principio dell’efficacia della comunicazione: questa, infatti, si considera come ugualmente consegnata, con tutti gli effetti che ne derivano ma con la differenza che il destinatario non sarà a conoscenza del contenuto del messaggio.

Ecco perché è importante sapere entro quanto tempo ritirare una raccomandata in giacenza, così da non rischiare che il messaggio torni al mittente restando a voi ignoto: i termini variano a seconda della tipologia del servizio utilizzato dal mittente e vanno da 15 a 30 giorni. I tempi sono invece più lunghi per gli atti giudiziari per i quali si può arrivare fino a 180 giorni.

Termini per la giacenza della raccomandata: entro quando ritirarla

Tra le informazioni contenute nell’avviso di giacenza della raccomandata, insieme al codice per conoscere in anticipo il contenuto, c’è il giorno da cui questa può essere ritirata presso l’ufficio postale (l’indirizzo è indicato nel ticket). A partire da questo giorno decorrono i termini per il ritiro della raccomandata in giacenza, trascorsi i quali questa ritorna al mittente ma si considera come se fosse stata effettivamente consegnata al destinatario.

Come anticipato, il tempo entro il quale va effettuato il ritiro varia in base alla tipologia dell’atto. Nel dettaglio:

  • per la raccomandata ordinaria, ossia quella senza prova di consegna e con i tempi di arrivo che vanno dai 4 ai 6 giorni, i termini di giacenza sono di 30 giorni;
  • per la raccomandata 1, ossia quella con prova di consegna (se richiesta) e con tempi di arrivo che vanno da 1 a 3 giorni, i termini di giacenza sono di 15 giorni.

Scaduti questi termini si verifica quindi la compiuta giacenza, con tutte le conseguenze indicate in precedenza.

I tempi, come anticipato, sono invece più lunghi per gli atti giudiziari (qualora questi siano notificati avvalendosi del servizio postale) visto che c’è tempo fino a 180 giorni per ritirarli. È bene però fare chiarezza su un aspetto: anche se è possibile ritirare l’atto giudiziario nei successivi sei mesi, questo si considera come notificato dopo il 10° giorno dall’avvenuta spedizione della seconda raccomandata informativa della giacenza.

Se invece l’atto giudiziario è notificato a soggetti irreperibili, il tempo di giacenza si riduce notevolmente, poiché è pari a 30 giorni come per la raccomandata ordinaria.

Ritiro online di una raccomandata in giacenza

Il ritiro di una raccomandata in giacenza è gratuito, visto che non c’è alcun sovrapprezzo da pagare per il deposito del documento. Discorso differente quando ci si avvale del servizio di Poste Italiane per il ritiro online della raccomandata in giacenza: il servizio, infatti, è gratuito per i primi 12 mesi, mentre successivamente ha un costo di rinnovo pari a 3,66€.

Grazie a questo servizio in abbonamento è possibile ritirare online le raccomandate ricevute in tutta Italia in ogni ora o giorno della settimana. Ritiro che ha lo stesso valore legale della consegna effettuata dal portalettere, o anche del ritiro presso l’ufficio postale.

Il servizio, attivabile dal sito di Poste Italiane, ha diversi vantaggi: oltre a poter ritirare le raccomandate in digitale è possibile verificare la presenza di raccomandate in giacenza, oltre a visualizzare quelle che avete già ritirato.

Per attivare il servizio bisogna avere le credenziale di PosteID abilitato a Spid; l’attivazione, inoltre, include una Firma Digitale Remota che avrà lo stesso valore legale di quella autografata.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Raccomandata

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.