Fattura elettronica, delega telematica da settembre

Delega telematica per la fattura elettronica: novità in arrivo da settembre 2018 per semplificare la procedura per contribuenti e intermediari. Ad anticiparlo è il Presidente di Assosoftware, Bonfiglio Mariotti.

Fattura elettronica, delega telematica da settembre

Semplificazioni in vista per la fattura elettronica: la delega all’intermediario sarà telematica e il tutto avverrà entro il mese di settembre.

Ad anticipare la novità è Assosoftware e, nello specifico, un post pubblicato su Linkedin qualche settimana fa dal Presidente Bonfiglio Mariotti.

C’è da dire che, per il momento, il lavoro di semplificazione nel conferimento della delega all’uso dei servizi di fatturazione elettronica sta causando non pochi disagi.

Molti uffici dell’Agenzia delle Entrate non accettano più le deleghe cartacee, con la conseguenza di viaggi a vuoto dei professionisti che operano come intermediari per i propri clienti.

Disagi causati da una circolare interna con la quale, stando alle testimonianze di molti professionisti, l’Agenzia delle Entrate richiederebbe la presentazione di una procura notarile per la consegna del modulo di delega per i servizi di fatturazione elettronica per conto del contribuente.

Delega telematica per la fattura elettronica dal mese di settembre

Per semplificare la serie di adempimenti collegati all’avvio dell’obbligo di fatturazione elettronica, in vigore dal 1° gennaio 2019, sarà telematizzato l’invio della delega per i servizi dell’e-fattura.

L’obiettivo è quello di evitare che l’intermediario incaricato all’utilizzo dei servizi di consultazione e acquisizione nonché a quelli di registrazione dell’indirizzo telematico debba recarsi fisicamente presso gli uffici dell’Agenzia delle Entrate per presentare la delega cartacea del proprio cliente.

La novità è stata anticipata su Linkedin dal Presidente di Assosoftware, il quale anticipa il provvedimento che l’Agenzia delle Entrate dovrebbe pubblicare entro il mese di settembre.

Come funzionerà la delega telematica? In sostanza “ciascun intermediario potrà generare un flusso telematico contenente più contribuenti/clienti” e “il file potrà essere firmato con le credenziali #entratel già in possesso del professionista”.

Semplificazione? Per il momento è caos per gli intermediari

Non c’è dubbio che la novità, non appena diventerà ufficiale, rappresenterà una semplificazione importante per i professionisti che dovranno farsi carico della gestione del processo di fatturazione elettronica a partire dal 1° gennaio 2019.

L’“innovazione”, per usare le parole del Presidente di Assosoftware, è tuttavia preceduta da un periodo di disagi considerevoli per gli intermediari, ai quali gli uffici dell’Agenzia delle Entrate stanno rifiutando le deleghe relative alla consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche, nonché all’utilizzo dei nuovi servizi legati alla FE.

Vi sarebbe una circolare interna, non ancora resa pubblica, con la quale viene di fatto vietato ai dipendenti delle Entrate di accettare deleghe con il nuovo modello. Per avvalersi della classica modalità di consegna a mano è richiesta una procura notarile del cliente.

Per chiarezza si ricorda che già oggi possibile conferire la delega per la fattura elettronica tramite Entratel o Fisconline. La nuova procedura per gli intermediari, al contrario, non dovrebbe richiedere l’inserimento delle credenziali del cliente.

Non resta che attendere le indicazioni in merito dell’Agenzia delle Entrate.

Iscriviti alla newsletter "Fisco" per ricevere le news su Fattura elettronica

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.