Fattura elettronica, codice fiscale non obbligatorio per i clienti stranieri: aggiornate le FAQ delle Entrate

Rosaria Imparato

15 Febbraio 2021 - 16:25

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Fattura elettronica, tra le FAQ aggiornate dall’Agenzia delle Entrate viene approfondito il tema della compilazione dell’e-fattura per i clienti finali stranieri: il codice fiscale non è obbligatorio.

Fattura elettronica, codice fiscale non obbligatorio per i clienti stranieri: aggiornate le FAQ delle Entrate

Fattura elettronica, l’Agenzia delle Entrate ha aggiornato le FAQ, in particolare è stato trattato l’argomento dei clienti finali stranieri senza codice fiscale italiano.

In particolare è stata aggiornata la FAQ n. 63: l’Amministrazione Finanziaria ha chiarito che nel suddetto caso non è obbligatoria la compilazione del campo “codice fiscale”.

L’Agenzia delle Entrate aggiorna costantemente la sezione FAQ, così da rendere più efficace l’attività di assistenza a favore dei contribuenti, risolvendo i dubbi più frequenti.

Fattura elettronica, codice fiscale non obbligatorio per i clienti stranieri: aggiornate le FAQ delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha aggiornato le FAQ relative alla fattura elettronica, o meglio alla compilazione della stessa tramite il portale “Fatture e Corrispettivi”.

In particolare è stata aggiornata la FAQ n. 63 del 19 luglio 2019 relativa ai clienti finali stranieri privi di codice fiscale italiano. Il problema si pone perché il software stand alone richiede obbligatoriamente l’indicazione del codice fiscale o della partita IVA.

Secondo la risposta dell’Agenzia, l’operatore IVA italiano può scegliere di emettere una fattura elettronica verso un cliente estero (comunitario o extracomunitario) sia soggetto business che consumatore finale senza che sia necessario trasmettere i dati di tale fattura tramite l’esterometro.

Fattura elettronica per clienti stranieri: come si compila?

L’Agenzia delle Entrate entra poi nello specifico e fornisce ai contribuenti tutti i dettagli per poter compilare la fattura elettronica nel caso in cui il cliente finale sia straniero.

La fattura elettronica dovrà essere predisposta riportando:

  • nel campo codice destinatario il 7 caratteri “XXXXXXX”;
  • nella sezione 1.4.1.1 “IdFiscaleIVA” del blocco 1.4 “Cessionario/Committente”, rispettivamente nel campo 1.4.1.1.1 “IdPaese” il codice Paese estero e nel campo 1.4.1.1.2 “IdCodice” un valore alfanumerico identificativo della controparte;
  • se il cliente è un soggetto consumatore finale estero, compilare anche il campo 1.4.1.2 “CodiceFiscale” con il medesimo valore riportato nel campo “IdCodice”.

L’indirizzo estero del cliente va indicato in fattura selezionando la nazione di appartenenza, in questo modo non sarà necessario compilare la Provincia. Il campo CAP va compilato con il valore generico 00000. Per indicare il CAP straniero si può utilizzare l’indirizzo.

In allegato di seguito tutte le FAQ sulla fattura elettronica aggiornate.

FAQ fattura elettronica aggiornate al 15 ottobre 2020 - Agenzia delle Entrate
Clicca qui per scaricare il file.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories