Fattura elettronica 2019, nuovo sito e semplificazioni in arrivo

In vista dell’avvio dell’obbligo di fattura elettronica dal 1° gennaio 2019 è in arrivo un nuovo sito ad hoc e misure di semplificazione. Sarà presentato il 27 settembre il nuovo portale Fatture e Corrispettivi.

Fattura elettronica 2019, nuovo sito e semplificazioni in arrivo

Semplificazioni in vista per la fattura elettronica obbligatoria dal 1° gennaio 2019: si partirà con il nuovo sito, il portale Fatture e Corrispettivi, che sarà presentato il 27 settembre 2018.

Il nuovo portale dell’Agenzia delle Entrate per la gestione della fatturazione elettronica sarà presentato il 27 settembre 2018 presso il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro.

Ad annunciare l’evento è il comunicato stampa pubblicato dai Consulenti del Lavoro ma alcune interessanti novità sulle semplificazioni in arrivo per l’e-fattura sono fornite dall’ex Direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini.

Le semplificazioni riguarderanno anche gli intermediari, per i quali la prima misura confermata è delega telematica che dovrebbe prendere il via già entro il mese di settembre, come confermato da AssoSoftware.

Intanto, nonostante l’ipotesi proroga/doppio binario che farebbe slittare la fatturazione elettronica, cresce l’attesa sia su come funzionerà il nuovo portale informatico Fatture e Corrispettivi che su quelle che saranno le misure messe in campo per rendere più semplice l’intero processo della fattturazione telematica.

Fattura elettronica 2019, nuovo sito “Fatture e Corrispettivi” delle Entrate

Il lavoro per rendere la fattura elettronica più semplice anche per le tante piccole partite IVA che dovranno fare i conti con il nuovo obbligo in vigore dal 1° gennaio 2019 è in arrivo un nuovo sito dell’Agenzia delle Entrate.

Nel comunicato stampa di presentazione dell’evento che si terrà il 27 settembre 2018 presso il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro si parla di una nuova piattaforma informatica Fatture e Corrispettivi, il portale che già oggi è utilizzato per gli adempimenti IVA.

L’ipotesi è quindi quella di un restyling del sito esistente, necessario non solo ai fini di semplificazione della fatturazione elettronica ma anche per accogliere la mole di dati che dal 1° gennaio 2019 transiteranno online sul portale dell’Agenzia delle Entrate.

Si tratterà soltanto della prima delle novità attese nei prossimi mesi, quando l’Agenzia delle Entrate dovrà lavorare per rendere meno complesso l’intero iter di gestione della fattura elettronica anche per gli intermediari.

Delega telematica per la fattura elettronica in arrivo. Semplificazioni per gli intermediari

Una delle novità annunciate e maggiormente attese, soprattutto dagli intermediari, è il passaggio dalla delega cartacea a quella telematica.

Ad anticipare la novità è stata Assosoftware e, nello specifico, un post pubblicato su Linkedin dal Presidente Bonfiglio Mariotti.

La conferma arriva dall’ormai ex Direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, nella relazione di chiusura del proprio mandato.

Per comprendere le difficioltà e per trovere soluzioni pratiche alle diffcoltà riscontrate da professionisti e imprese, negli scorsi mesi sono stati organizzati diversi incontri di carattere operativo per simulare il processo di predisposizione, trasmissione e ricezione delle fatture elettroniche.

Gli incontri, scrive Ruffini,

hanno rappresentato e rappresentano anche un’occasione importante per recepire le criticità operative degli utenti e degli intermediari e pianificare interventi evolutivi dei servizi onlin già messi a disposizione.

Particolare attenzione è stata rivolta agli intermediari delegati da professionisti e imprese, con l’obiettivo di rendere più rapido e snello il processo di attribuzione delle deleghe ai servizi telematici in vista della scadenza del 1° gennaio 2019.

Le novità che si profilano, accanto all’acquisizione delle deleghe in modalità telematica, sono due: la prima consentirà di registrare in modalità massiva gli indirizzi telematici degli operatori (deleganti). La seconda, invece, punterà a consentire l’acquisizione in modalità massiva dei file XML delle fatture elettroniche emesse e ricevute dall’operatore (delegante).

Le novità dovranno esser messe in piedi entro il 31 dicembre 2018, e pertanto l’ultimo trimestre dell’anno si preannuncia ricco di cambiamenti per gli intermediari, a scanso di proroghe (sempre dietro l’angolo).

Iscriviti alla newsletter "Fisco" per ricevere le news su Fattura elettronica

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.