Euro dollaro ai massimi da gennaio: i motivi

Violetta Silvestri

25 Maggio 2021 - 12:01

condividi

La coppia Eur/USD balza ai massimi dal mese di gennaio. Continua il rafforzamento del cambio, per quali motivi?

Euro dollaro ai massimi da gennaio: i motivi

Euro dollaro sotto i riflettori: il cambio continua a correre.

La coppia è balzata a 1,2260, il massimo da gennaio. biglietto verde rimane sotto pressione, con i funzionari della Fed che hanno sottolineato quanto l’economia abbia ancora una lunga strada da percorrere e che l’inflazione è transitoria.

Intanto, l’indice IFO Business Climate della Germania ha battuto le stime con 99,2 punti, giovando sulla moneta unica.

Che sta succedendo alla coppia euro dollaro?

Per l’euro dollaro continua il rialzo: cosa succede?

Alle ore 11.42 del 25 maggio, il tasso di cambio euro dollaro avanza dello 0,33% a 1,2256. La coppia ha raggiunto in mattinata il picco di 1,2261.

Gli analisti di FXStreet sottolineano che il driver principale della coppia di valute è la Federal Reserve. Lael Brainard ha parlato della rapida ripresa economica, ma ha ribadito la posizione della banca secondo cui c’è ancora molta strada da fare e che qualsiasi inflazione in aumento è temporanea.

Anche i suoi colleghi Raphael Bostic ed Esther George, quest’ultima un noto falco, hanno sostenuto questo punto di vista.

Finché la Fed rimane “calma”, la banca prosegue nel suo acquisto di $ 120 miliardi di obbligazioni ogni mese, indebolendo il dollaro. Un aumento dei tassi di interesse è resta quindi oltre l’orizzonte.

Perché l’euro si rafforza

E sul fronte euro del tasso di cambio? Mentre il PIL tedesco ha deluso nella lettura del primo trimestre, l’ottimismo sul futuro è rimasto elevato.

L’ IFO Business Climate è balzato a livelli più alti rispetto ad aprile, alimentando una diffusa fiducia nella ripresa.

Inoltre, i dati sui contagi continuano a scendere in tutto il vecchio continente, consentendo ai Paesi di riaprire i viaggi, (tranne che per volare sopra la Bielorussia).

Il ritorno dei turisti britannici in Spagna e Portogallo è un segno di normalità. Gli Stati UE hanno vaccinato quasi il 40% della loro popolazione con almeno una dose. Mentre gli USA sono in testa con quasi il 50% con almeno un’iniezione, il ritmo delle vaccinazioni americane sta rallentando.

Tutto sommato, la coppia EUR/USD ha motivi per mantenere tale forza.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.