Esame avvocato 2019, quando escono i risultati?

Le prove scritte dell’esame di avvocato 2019 si sono appena concluse; quando si sapranno i risultati? Quanto tempo bisogna aspettare? Difficile dirlo con certezza, ma potrebbero volerci molti mesi.

Esame avvocato 2019, quando escono i risultati?

Quando escono i risultati dell’esame avvocato 2019?

Adesso che è finita anche l’ultima delle tre prove della parte scritta, gli aspiranti avvocato sono ansiosi di sapere quando potranno conoscere i risultati degli elaborati scritti. Quindi sapere se avranno accesso o meno all’ultimo step dell’esame di avvocato: la prova orale.

Difficile stabilire con precisione la data esatta in cui saranno pubblicati gli esiti delle tre prove scritte, tuttavia possiamo fare delle anticipazioni basandoci sulle tempistiche degli scorsi anni. Naturalmente ogni edizione ha le sue peculiarità, che dipendono dalla complessità delle tracce d’esame e dal numero di partecipanti.

Quest’anno però l’affluenza è stata più bassa rispetto al passato, vuoi perché superare l’esame sembra essere sempre più difficile, vuoi perché c’è un significativo allontanamento dei giovani dalle professioni legali e, in generale, dalla laurea in Giurisprudenza.

Ad ogni modo, la correzione non avviene mai prima di 6 mesi dal giorno della terza prova scritta, ovvero quella dedicata all’atto giudiziario. Quindi cari partecipanti mettetevi l’animo in pace: inutile cercare i risultati prima di giugno/luglio 2020.

Invece l’abbinamento delle Corti d’Appello che si occuperanno della correzione uscirà a giorni. Anche qui non c’è una data prestabilita, ma in genere gli accoppiamenti vengono comunicati non oltre i 10-15 giorni dalla conclusione dell’esame di avvocato.

Quando escono i risultati dell’esame avvocato?

L’edizione 2019 dell’esame di avvocato si è appena conclusa, o meglio è finita la parte più dura e selettiva, quella scritta. Come ogni anni le tre prove hanno riguardato il parere di diritto civile, il parere di diritto penale e per ultimo l’atto giudiziario a scelta tra civile, penale e amministrativo.

Adesso tutti si chiedono quanto si dovrà attendere prima che siano pubblicati i risultati ufficiali.

Cattive notizie per chi sperava in una correzione lampo. Questa non richiede mai meno di 5 o 6 mesi. Quindi verosimilmente i risultati saranno pubblicati a metà del prossimo anno. Una volta pubblicati, ogni partecipante (anche quelli bocciati) riceveranno una email di comunicazione da parte del Ministero. A questo punto si potrà prendere visione degli esiti in due modi:

  • o sul sito internet della Corte d’Appello in cui si è svolto l’esame di avvocato;
  • o sul sito internet del Ministero della Giustizia, previa autenticazione con codice fiscale e password.

Se vuoi consultare l’elenco dei membri della commissione e delle varie sottocommissioni ti consigliamo il nostro articolo dedicato.

Risultati esame avvocato: il punteggio per passare all’orale

L’edizione di quest’anno è l’ultima che prevede l’utilizzo dei codici commentati e i vecchi criteri di attribuzione del punteggio per passare alla prova orale. Quindi anche per quest’anno passano all’orale gli aspiranti avvocato che hanno totalizzato almeno due sufficienze e un punteggio complessivo di 90 punti.

Dal 2020, invece, saranno necessarie tre sufficienze su tre.

I criteri di valutazione dettati dal Ministero della Giustizia sono i medesimi: chiarezza espositiva e argomentativa, logicità, correttezza formale, grammaticale e sintattica e, naturalmente, la corretta individuazione degli istituti giuridici.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Esame avvocato

Argomenti:

Esame avvocato

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.