Dosi vaccino finite in Campania: allarme di De Luca

Marco Ciotola

10/01/2021

23/06/2021 - 12:37

condividi

Polemiche e richieste di personale sanitario aggiuntivo dal governatore della Regione Vincenzo De Luca

Arriva dal presidente della Regione, Vincenzo De Luca, l’allarme relativo alla mancanza di dosi di vaccino anti-Covid in Campania.

Allarme che - evidenzia De Luca - fa seguito al raggiungimento della “percentuale più alta d’Italia nella somministrazione” , ma che ora costringe già a mettere in stallo la campagna vaccinale, in attesa di nuove forniture.

Ma - prosegue - il tutto deriva da “una distribuzione fatta in modo sperequato nei giorni scorsi”, aggiungendo poi l’assoluta necessità di personale sanitario aggiuntivo in tutta la Regione:

“Ancora nella giornata di ieri la Campania ha raggiunto, con il 90%, la percentuale più alta d’Italia nella somministrazione dei vaccini. Oggi in tutte le aziende sanitarie si esauriscono le dosi consegnate alla nostra regione. Questa sera le aziende si fermano per mancanza di vaccini.”

Dosi finite in Campania: campagna vaccinale già ferma

De Luca si è rivolto - nel suo consueto punto della situazione quotidiano e mediatico - direttamente al commissario per l’emergenza Covid Domenico Arcuri, chiedendogli “invio immediato” di nuove dosi:

“Mi trova a segnalare l’esaurimento delle dosi di vaccini in Campania al commissario Arcuri, sollecitando un invio immediato. Martedì dovrebbero arrivare nuove forniture, ed è necessario che questo avvenga, riequilibrando i nostri quantitativi”.

In più, il governatore ha evidenziato la necessità di personale sanitario aggiuntivo per le vaccinazioni, che si presenta indispensabile a “far fronte alla situazione di forte sottodimensionamento del nostro personale oggi al lavoro”.

Quello che si è visto finora è per De Luca un risultato straordinario conseguito “malgrado personale molto ridotto nei numeri”, e ha ribadito come la campagna vaccinale resti una priorità assoluta per la Regione nel corso dei prossimi mesi:

“Voglio ringraziare tutte le nostre strutture sanitarie per i risultati straordinari conseguiti pure in carenza di personale. La campagna vaccinale sarà nei prossimi mesi la nostra priorità, per portare la Campania fuori dall’epidemia e verso una vita normale”,

ha dichiarato.

Proprio nelle ultime 24 hanno fatto discutere gli annunci di De Luca, che ha parlato di una card di avvenuta vaccinazione da consegnare a tutti i cittadini dopo il richiamo, e che la Campania sarebbe già pronta a predisporre e consegnare.

Quest’ultima avrà sul retro un chip e i cittadini potranno (e dovranno) esibirla per frequentare luoghi pubblici quali cinema, ristoranti e negozi.

Iscriviti a Money.it