Precompilata Iva, tasse con PagoPa e affitti: aumentano i servizi online dell’Agenzia delle Entrate

Rosaria Imparato

23 Gennaio 2023 - 12:56

condividi

Aumentano, in linea con il Pnrr, i servizi online offerti dall’Agenzia delle Entrate: dalla precompilata Iva al pagamento delle tasse con PagoPa, e la registrazione dei contratti di affitto.

Precompilata Iva, tasse con PagoPa e affitti: aumentano i servizi online dell'Agenzia delle Entrate

Il Fisco punta sempre di più sulla digitalizzazione: l’Agenzia delle Entrate offre un ventaglio sempre più ampio di servizi a portata di clic. In linea con il Pnrr, Piano nazionale di ripresa e resilienza, nei prossimi tre anni l’Agenzia delle Entrate spinge verso l’innovazione e la trasformazione digitale.

Nel Piano integrato di attività e organizzazione 2023-2025 messo a punto dalle Entrate vengono messi a punto gli obiettivi da raggiungere, tra cui proseguire nel miglioramento della precompilata Iva, nella digitalizzazione dei documenti ufficiali di affitti e compravendite, e continuare a investire nei servizi svolti con PagoPa.

Digitalizzazione del Fisco: le novità sulla precompilata Iva

La precompilata Iva ha come obiettivo quello di velocizzare la procedura per la dichiarazione dell’Iva trimestrale, permettendo al contribuente di dichiarare e versare l’imposta con maggiore facilità.

A febbraio 2023 ci sarà il debutto: è tutto pronto per la predisposizione delle bozze dei registri Iva, delle liquidazioni periodiche Iva e della dichiarazione annuale iva destinate ad oltre 2,3 milioni di commercianti, artigiani, imprese e professionisti. È uno degli obiettivi principali del Pnrr e che il governo ha tempo fino al 30 giugno 2023 per realizzare (così da incassare la quarta rata di aiuti europei).

Registrazione telematica di affitti e compravendite

Nel 2023 verrà attivato anche un altro servizio: la registrazione telematica dei contratti preliminari di compravendita. Ad oggi, infatti, le procedure telematiche riguardavano la registrazione, tra gli atti privati, dei contratti di locazione e di comodato.

L’amministrazione procederà all’integrazione delle funzionalità di consultazione, di disposizione e di presentazione dei documenti. Di conseguenza, se un contribuente riceve un invito alla compliance, potrà effettuare il versamento o richiedere assistenza, eventualmente presentando la documentazione a supporto.

Pagamento di tasse e imposte con PagoPa

L’Agenzia delle Entrate punta sempre di più su PagoPa. L’Agenzia punta nel triennio 2023-2025 ad aderire alla Piattaforma Notifiche Digitali (Pnd), quella offerta, appunto, da PagoPa. Questo passaggio consentirà ai cittadini e alle imprese di ricevere le notifiche per via digitale e accedere all’atto notificato direttamente dal proprio dispositivo, tramite l’app Io oppure tramite Pec.

Continua quindi il lavoro per migliorare il fronte dei versamenti. Si sta progressivamente superando il modello di pagamento F23 e ampliando il modello unico di versamento F24, usato per le compensazioni e per il pagamento di alcuni tributi (come per la Tari a Roma).

Come accedere ai servizi online dell’Agenzia delle Entrate

I nuovi servizi web dell’Agenzia delle Entrate non richiedono l’installazione o la configurazione di alcun tipo di software. Basta che l’utente acceda tramite Spid, Cie o Cns (o eventualmente le credenziali Fisconline/Entratel).

Nel caso del servizio Consegna documenti e istanze, ad esempio, l’utente identificato accede al servizio e:

  • dichiara se invia per proprio conto o per conto di altri;
  • conferma i suoi contatti (e-mail e/o telefono);
  • seleziona il tipo di documento o di istanza che vuole inviare;
  • individua la struttura destinataria;
  • carica il documento e lo invia.
    Una volta completati i controlli sui file (antivirus e formato), la procedura genera e rende disponibile in area autenticata la ricevuta.

L’utente può sfruttare i nuovi servizi delle Entrate anche tramite smartphone e tablet.

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it