Di Battista contro Salvini: “è vile, banale e sopravvalutato”

Di Battista va duro contro Salvini sulla questione dell’inchiesta in Lombardia, nella quale è coinvolto il governatore Fontana. Secondo il pentastellato il leader della Lega ha dimostrato di essere vile, banale, sopravvalutato. Ecco perché.

Di Battista contro Salvini: “è vile, banale e sopravvalutato”

Di Battista ha commentato in modo duro le parole di Salvini riguardanti l’inchiesta sui camici in Lombardia, che coinvolge direttamente Fontana.

Il leader della Lega ne ha approfittato per attaccare la magistratura e minimizzare il fatto. Contro di lui, si è scagliato Di Battista, definendo il senatore vile, banale, conformista e sopravvalutato.

Dopo le parole pesanti e al veleno tra Toninelli e Salvini sulla questione Autostrade, ora il Movimento 5 stelle attacca il leghista attraverso un lungo post di Di Battista. Che ha usato termini netti e poco cordiali.

Di Battista accusa Salvini e cita Almirante

Di Battista sta tornando protagonista della politica italiana e, soprattutto, del Movimento 5 stelle. Per questo, non mancano commenti e riflessioni su fatti e dichiarazioni del giorno. Come quella contro Salvini e le sue parole sprezzanti sulla giustizia per il caso dei camici nella regione Lombardia.

L’atteggiamento del leader della Lega proprio non è andato giù a Di Battista, che ha voluto dire la sua. Dopo che Salvini ha dichiarato: “Siamo stufi di queste indagini ad orologeria”, il pentastellato ha commentato:

“Così Salvini - uno degli uomini più banali, politicamente vili e conformisti d’Italia - ha appena commentato l’inchiesta che coinvolge il leghista Attilio Fontana. Parole vigliacche, immorali, mediocri, convenzionali...berlusconiane.”

Non solo, Di Battista ha coinvolto anche Almirante per avvalorare la sua tesi: “Giorgio Almirante, politico ammirato da molti sostenitori di Salvini, diceva: “Un ladro va messo in galera. Se il ladro è uno dei nostri deve avere l’ergastolo”.”

Nell’affondo finale, il grillino si augura che presto la vita politica del leghista possa finire. Ma questo avverrà solo quando sarà riconosciuto per quello che è: “un cazzaro dozzinale”. Questa l’ultima accusa.

Salvini difende Fontana

Le accuse di Di Battista di certo non scalfiranno Salvini, che sulla vicenda dell’inchiesta non intende indietreggiare nella sua difesa di Fontana.

Il leader della Lega ha palesemente accusato la giustizia italiana di andare a senso unico, ribadendo che la faccenda di Fontana è vergognosa:

“Indagato perché un’azienda ha regalato migliaia di camici ai medici lombardi. Ma vi pare normale? Malagiustizia a senso unico e alla Palamara, non se ne può più”

Sarà la giustizia a chiarire davvero i fatti.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories