Debito pubblico impenna: nuovo record storico a giugno

Il debito pubblico italiano è aumentato ancora: gli ultimi dati di Bankitalia fanno tremare

Debito pubblico impenna: nuovo record storico a giugno

Il debito pubblico italiano è aumentato ancora e ha sfondato un nuovo record storico.

Nulla di sorprendente visto quanto accaduto negli ultimi mesi, durante i quali il peso della pandemia ha rischiato di schiacciare l’economia tricolore e ha imposto l’introduzione di nuove misure di sostegno per famiglie e imprese.

Tutto ciò ha inevitabilmente gonfiato un debito pubblico già ampio, ben più alto rispetto alla media europea. I dati di giugno hanno nuovamente lasciato a bocca aperta.

Debito pubblico Italia: il balzo di giugno

L’ultimo report di Bankitalia è stato reso noto nel giorno in cui le discussioni sul decreto agosto sono nuovamente esplose. Il testo è stato infatti bollinato dalla Ragioneria Ufficiale dello Stato ed ha imposto al governo di chiedere un ulteriore scostamento di bilancio da 25 miliardi di euro.

Nel momento in cui il peso della pandemia si è palesato l’aumento del citato debito è apparso inevitabile e molti sono arrivati a teorizzare un’impennata del rapporto con il PIL al 160%.

2.530 miliardi di euro. A tanto si è attestato il debito pubblico italiano a fine giugno, segnalando così un impietoso nuovo record storico.

Il tutto, si noti, dai 2.510 miliardi di inizio mese, per un balzo complessivo di 20 miliardi di euro in circa 30 giorni.

Su base annua, e dunque rispetto al mese di giugno 2019, il debito pubblico è aumentato di 86,63 miliardi.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories