De Luca si vaccina e De Magistris sbotta: “Vergogna”

Marco Ciotola

27 Dicembre 2020 - 16:19

27 Dicembre 2020 - 16:25

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Il governatore della Campania si sottopone al vaccino anti-covid e il Sindaco De Magistris lo accusa: “Sua salute viene prima di quella del popolo”

De Luca si vaccina e De Magistris sbotta: “Vergogna”

Di scena un nuovo, ennesimo capitolo dello scontro sull’asse De Luca-De Magistris.
La scintilla stavolta è rappresentata dal vaccino anti-covid, che come previsto è stato somministrato oggi ai primi italiani nel cosiddetto Vax Day dettato direttamente dall’Unione Europea.

Anche a Napoli le prime dosi sono andate al personale medico in prima linea nella lotta al coronavirus; in più, a ricevere la sua dose presso l’ospedale Cotugno è stato anche il governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

Un momento immortalato da una foto che ha subito innescato la reazione stizzita e indignata del Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, che ha etichettato il gesto di De Luca come un abuso di potere:

“Trovo davvero inqualificabile e indegno l’abuso di potere del Presidente De Luca, che approfitta del suo ruolo istituzionale per vaccinarsi quando il vaccino, nelle prime settimane, deve essere destinato esclusivamente a medici, infermieri, operatori sanitari ed anziani - considerate le pochissime quantità disponibili”.

De Luca si vaccina e De Magistris sbotta: “Si vergogni”

Per De Magistris i dubbi sono pochi: a De Luca non spettava affatto il vaccino anti-Covid nella mattinata odierna. Per queste prime somministrazioni è infatti dedicato solo al personale sanitario a rischio per la sua continua esposizione al virus.

È per questo che - prosegue il Sindaco - il governatore ha mostrato come “la sua salute viene prima di quella del popolo campano”, invitandolo a vergognarsi e “chiedere scusa a tutti.”

Le accuse del Sindaco muovono dalla lista dei primi vaccinati previsti nella regione Campania; quest’ultima - come in effetti mostrato anche da alcune testate - non comprendeva il nome del Governatore.

Da qui la rabbia di De Magistris, che vede nel gesto di De Luca un chiaro “abuso di potere”, in quanto avrebbe dato arbitrariamente la precedenza a se stesso su chi in realtà ne aveva diritto prima per ragioni di lavoro ed elevato stato di rischio quotidiano.

Ma i dubbi circa il diritto o meno di De Luca di sottoporsi all’infusione restano, mentre la questione ha già assunto tutti i tratti dell’ennesima diatriba politica.

A comunicare il fatto di essersi appena sottoposto a vaccino anti-covid era stato lo stesso Governatore, che su Facebook aveva annunciato di essersi vaccinato, invitando tutti a seguire il suo esempio così da vincere la battaglia contro il Covid19.

“Mi sono vaccinato. Dobbiamo farlo tutti nelle prossime settimane. È importante per vincere la battaglia contro il Covid19 e tornare alla vita normale. Senza abbassare la guardia e rispettando le norme”

Iscriviti alla newsletter

Money Stories