De Luca chiede il lockdown totale: “Governo fermi la mobilità tra Regioni”

Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha chiesto al governo di attuare nuovamente un lockdown totale con cui bloccare la mobilità tra le regioni.

De Luca chiede il lockdown totale: “Governo fermi la mobilità tra Regioni”

Il governatore Vincenzo De Luca chiede al premier Conte di istituire nuovamente un lockdown totale e di bloccare lo spostamento tra le regioni e tra i comuni. Secondo il presidente della Campania, con il sempre più crescente aumento dei casi, ogni forma di provvedimento parziale è inefficace e per questo si dovranno attuare dei rigidi divieti.

De Luca chiede il lockdown totale

La soluzione per limitare la diffusione del virus sul territorio nazionale, ormai fuori controllo da diverso tempo, secondo il governatore della Campania è chiara: tornare alle misure prese lo scorso marzo, durante la prima ondata. Il governatore chiede un blocco totale su tutto il territorio nazionale e il divieto di spostamenti tra le regioni, che dovrebbe entrare in vigore a partire dal prossimo lunedì per la durata di almeno 15 giorni:

“I dati attuali sul contagio rendono inefficace ogni tipo di provvedimento parziale. È necessario chiudere tutto, fatte salve le categorie che producono e movimentano beni essenziali (industria, agricoltura, edilizia, agro-alimentare, trasporti). È indispensabile bloccare la mobilità tra regioni e intercomunale”.

De Luca ha inoltre aggiunto che le mezze misure in questo momento sono completamente inutili e proprio per questo motivo è sua intenzione procedere verso la chiusura totale della Campania. A partire da oggi il governatore della Campania ha infatti già vietato gli spostamenti tra province se non motivati da comprovate necessità. Sempre da stasera entrerà in vigore anche il coprifuoco con cui sarà vietata la circolazione delle persone durante le ore notturne, e le attività commerciali dovranno chiudere alle 23.

La posizione del premier Conte

Nonostante il pressing delle Regioni, Conte sembra, per il momento, mantenere la sua posizione e ribadisce, nel corso di un intervento al Festival del Lavoro, che è necessario escludere un lockdown generalizzato, come aveva già più volte affermato.

Dal presidente del Consiglio arriva inoltre la rassicurazione che il governo continua a “rimanere vigile e pronto ad intervenire dove necessario”, tuttavia un nuovo lockdown avrebbe degli esiti devastanti per l’economia del Paese e per questo continua a preferisce degli interventi che permettano di “contenere il contagio puntando a evitare l’arresto dell’attività produttiva come pure delle scuole e degli uffici pubblici”.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories