La crisi energetica potrebbe non essere finita

Tommaso Scarpellini

17 Gennaio 2023 - 16:10

condividi

Nonostante il clima mite di questo inverno, la crisi energetica resta un motivo di preoccupazione. In molti infatti si mostrano contrari alla dipendenza dei Paesi dai combustibili fossili.

La crisi energetica potrebbe non essere finita
La dipendenza del mercato energetico dai combustibili fossili è vista da molti esperti come un punto di debolezza. La Russia e gli Stati Uniti continuano a utilizzare la variabile energetica come un’arma per la propria «guerra fredda» creando non pochi timori riguardo la nascita di possibili future instabilità geopolitiche. Una soluzione individuata da alcuni esperti è fare maggior affidamento sull’energia rinnovabile. Crisi energetica, cosa ci aspetta? Il clima mite di questo inverno è stato un vero e proprio colpo di fortuna per i cittadini e i Paesi europei. Attualmente i timori legati a una crisi energetica sembrano un ricordo passato o un rischio sopravalutato. (...)

Contenuto riservato agli abbonati

Accedi ai contenuti riservati

Navighi con pubblicità ridotta

Ottieni sconti su prodotti e servizi

Disdici quando vuoi

Abbonati ora

A partire da € 2,99 a settimana

​ ​

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

SONDAGGIO