Crisi Covid: quanto è costata a ogni italiano?

Violetta Silvestri

16 Febbraio 2021 - 15:19

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Quale impatto ha avuto il crollo del PIL sugli italiani? E quanti aiuti hanno ricevuto a testa dalle misure straordinarie del Governo? I numeri dell’Italia a confronto con gli altri Paesi.

Crisi Covid: quanto è costata a ogni italiano?

Crisi economica senza precedenti nel 2020: non solo in Italia, ma nel mondo intero.

Ma quanto è costata a ogni cittadino del Belpaese? Il crollo del PIL per l’anno appena trascorso e segnato profondamente dalla pandemia è stato di -8,8%: un tonfo attenuato solo in parte dai segnali di ripresa dell’estate.

La perdita di Prodotto Interno Lordo ha pesato su ciascun cittadino: una elaborazione de Il Corriere della Sera ha quantificato la contrazione economica sulla popolazione. In Italia il costo sui cittadini è stato il più alto rispetto ai Paesi del G20?

Quanto pesa il crollo del PIL su ogni italiano

Una crescita nazionale in caduta libera, quasi del 9% e una spesa pubblica in aumento esponenziale per far fronte alla crisi da Covid: in questo quadro, quale impatto numerico su ogni cittadino d’Italia?

I conti sono presto fatti. Nel 2020 ciascuno dei nostri connazionali ha subito la perdita di 2.371 euro in termini di PIL.

Un dato al quale si aggiunge quello da poco reso noto sul debito: stando agli aggiornamenti di Bankitalia datati dicembre 2020, l’indebitamento è cresciuto rispetto al 2019 e si traduce ora in 43.000 euro circa per ogni italiano.

Aiuti contro la crisi: quanto valgono per ogni cittadino?

Gli aiuti straordinari che i Paesi hanno dovuto elargire contro la crisi hanno avuto un impatto sul PIL. In Italia, sostegni, bonus e sgravi hanno rappresentato il 6,8% del Prodotto Interno Lordo.

Tra gli Stati del G2, il Belpaese si è posizionato al 9 posto per ampiezza di spesa. Dividendo la spesa dello Stato in aiuti su ogni cittadino, l’impatto è di 1.858 euro in media per persona.

L’Italia più o meno generosa verso la popolazione? Il sostegno pro capite ricevuto è stato inferiore a quello di importanti nazioni: la Germania ha elargito in media 4.414 euro a cittadino, la Francia 2.677, gli Stati Uniti 9.311 e il Regno Unito 5.752.

In più, se si calcola la differenza tra aiuto pro capite e contrazione del PIL su ogni cittadino, la perdita è stata di 513 euro a italiano. In Francia la differenza è stata di -120 euro e in Germania, addirittura, c’è stato un surplus di 1.841 euro.

Argomenti

# PIL
# Italia

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories