Criptovalute: nuovo furto da 158 milioni di euro

La piattaforma italiana Bitgrail ha subito un furto di 17 milioni di criptovalute, corrispondenti a circa 158 milioni di euro.

Criptovalute: nuovo furto da 158 milioni di euro

L’exchange italiano Bitgrail ha subito un furto di circa 158 milioni di euro in criptovalute.

A comunicarlo già diverse ore fa è stata la stessa società fiorentina, dal quale portafoglio elettronico sono spariti ben 17 milioni di Nano.

L’ammanco di criptovalute è stato rilevato dalle recenti operazioni di verifica interna compiute dall’exchange che si è immediatamente scagliato contro il furto e ha denunciato l’attività fraudolenta alle attività competenti.

Per consentire il corretto svolgimento delle indagini, la piattaforma ha sospeso la propria attività e le transazioni degli utenti sono state congelate. Immediata la reazione della criptovaluta coinvolta nel furto, il Nano, il cui prezzo è scivolato da 11,5 dollari a quota $8,25.

Le frodi e i furto preoccupano

Ecco così che nel bel mezzo di una fase estremamente delicata per le criptovalute, il tema delle frodi, dei furti e di conseguenza quello della sicurezza torna da protagonista sul mercato.

Ultima a pronunciarsi sull’argomento è stata la Bank of Thailand, che si è detta preoccupata in merito ai problemi e alle frodi derivanti dall’utilizzo delle monete digitali. Per questo motivo l’autorità ha scelto di vietare alle banche e alle istituzioni finanziarie le diverse forme di investimento e di negoziazione in criptovalute.

Il comparto ha risentito del furto già nella sessione di ieri, ma soltanto in misura limitata. Le principali quotazioni criptovalutarie stanno oggi risalendo.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Italia

Argomenti:

Italia Valute virtuali

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.